Cassazione, la suora stuprata potrà vedere la figlia data in adozione

Redazione

Una suora congolese, stuprata da un prete suo connazionale, nel 2011 diede alla luce a Pesaro una bambina nata proprio da quella violenza. La piccola fu data in affidamento ad una famiglia nel maceratese. La suora 43enne fu però ripudiata dalla sua congregazione,  le”Petites Soeurs de Nazareth”, così decise di rinunciare ai voti e di riprendersi la figlia.

La famiglia adottiva non ne ha voluto sapere però né di rinunciare all’adozione né tanto meno di permettere una frequentazione.

Ma la Cassazione ha ribaltato la precedente sentenza, che impediva qualsiasi contatto tra la bambina e la madre naturale. Dopo due anni di battaglia legale l’ormai ex suora si è vista riconoscere quanto chiesto: frequentare la figlia.

Dopo alcuni incontri protetti la madre naturale non aveva più potuto incontrare la piccola in attesa della sentenza. La Cassazione ha dato ragione all’ex suora.

mamma suora

Next Post

Meteo, tempo variabile nel weekend in tutta Italia

Le previsioni meteo in vista del prossimo weekend annunciano un tempo ancora piuttosto ballerino in tutta Italia. E’ in arrivo una nuova perturbazione atlantica, che porterà nuvole e piogge al Nord sabato e al Centrosud domenica. Tuttavia queste precipitazioni si alterneranno a improvvise schiarite. Sabato mattina è previsto bel tempo […]