Sei Nazioni 2014: l’Italia perde in Galles ma esce a testa alta

Battesimo di fuoco per l’Italia al Sei Nazioni 2014. Gli azzurri perdono 23-15 contro il Galles campione in carica, ma escono a testa alta. L’Italrugby nella tana dei gallesi offre una prestazione gagliarda e coraggiosa, anche se alla fine si è dovuta arrendere al Galles che ottiene la sua 18esima vittoria su 21 confronti con gli azzurri.

Un errore iniziale di Esposito permette al Galles di segnare la prima meta del 7-0. Un piazzato di Allan consente agli azzurri di accorciare, ma sul finire della prima frazione arriva la seconda meta dei gallesi per il 17-3.

La seconda parte della partita è tutta di marca azzurra, protagonista è Campagnaro che sigla due mete personali. Sfortuna ed imprecisione sui calci piazzati però condannano gli azzurri, il Galles alla fine vincerà per 23-15.

Tra otto giorni a Parigi l’Italrubgy volerà in Francia per la seconda partita del Sei Nazioni, si attende un’altra dura battaglia.

sei nazioni

Potrebbero interessarti

Inter, Mazzari vuole solo la vittoria contro il Sassuolo

Walter Mazzarri alla vigilia della seconda partita di campionato, che la sua…

Maradona contro Blatter, i commenti al veleno del campione argentino

Diego Armando Maradona è stato tra i primi ad esprimere la sua…

Roma, Castan sarà operato alla testa

Il giocatore della Roma, Leandro Castan, sarà sottoposto a un intervento neurochirurgico…

La Roma vince 5 a 0, festa rovinata da scontri fuori dall’Olimpico

Buona la prima per la Roma in Champions League, anzi buonissima visto…