Addio al regista e produttore cinematografico italiano Gian Vittorio Baldi

Redazione

Un profondo lutto ha colpito lo scorso lunedì, 23 Marzo 2015, il mondo del cinema. Ad andarsene a Faenza, all’età di 84 anni, è stato il regista e produttore cinematografico italiano Gian Vittorio Baldi. Nato a Lugo, il comune italiano della provincia di Ravenna, in Emilia Romagna, il 30 ottobre del 1930, Gian Vittorio Baldi si è laureato in Scienze dell’opinione pubblica con una tesi sul suono nell’opera cinematografica ed in seguito ha frequentato a Roma il Centro Speciale di Cinematografia facendo successivamente il suo esordio alla regia con il cortometraggio “Il pianto delle zitelle” con il quale il regista è riuscito ad aggiudicarsi il Leone D’Oro a Venezia vinto appunto per il miglior cortometraggio.

“La Cineteca di Bologna ha sempre cercato negli anni di valorizzare l’opera di un caparbio indipendente del cinema italiano: il suo fondo di film è conservato negli archivi della Cineteca, che ha recuperato e pubblicato il suo film-manifesto, Fuoco!, girato nel 1968, racconto di una tragedia sociale e familiare che nasce dallo sparo di un disoccupato contro la statua della Madonna, durante una processione”, sono state le parole scritte in una nota appunto dalla Cineteca in questione.

Baldi è anche molto noto al pubblico per aver prodotto alcuni film del celebre poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo ed editorialista italiano Pier Paolo Pasolini ovvero colui che viene considerato uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del XX secolo.

Next Post

ISTAT, stipendi fermi a febbraio

L’ultima indagine Istat ha rilevato che nel mese di febbraio le retribuzioni contrattuali orarie sono rimaste invariate rispetto al mese precedente e sono aumentate dell’1% rispetto al febbraio 2014. Per i dipendenti del settore privato, le retribuzioni contrattuali orarie di febbraio hanno rilevato un aumento tendente all’1,5%, mentre per quelli […]