“Baby-fumatori” sempre più numerosi, al via prima campagna di prevenzione

Redazione

Sempre più giovani iniziano a fumare prima dei quindici anni; il 12% circa dei tabagisti in Italia è costituito dai cosiddetti “baby-fumatori”, e le stime preoccupano soprattutto per la salute delle future generazioni.

L’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), ha dato il via a una campagna di prevenzione ed informazione rivolta proprio ai giovanissimi consumatori di tabacco: l’iniziativa è dedicata a cento scuole medie in tutta Italia e consiste in una lezione sulla pericolosità del fumo tenuta da personaggio del mondo dello spettacolo e dello sport.

Baby-fumatori sempre piu numerosi

Per gli istituto che non beneficeranno della lezione in diretta, sarà registrato un video che verrà poi divulgato sul sito ufficiale di Aiom. Carmine Pinto, presidente dell’Associazione che si è occupata della campagna, ha dichiarato:

Siamo di fronte a un’epidemia evitabile: da qui la nostra campagna, che ha l’obiettivo di educare gli under 14 sulla pericolosità del fumo, causa di migliaia di tumori l’anno. Da gennaio 2016 l’iniziativa interesserà 100 scuole medie inferiori su tutto il territorio fino alla fine dell’anno scolastico. Coinvolgeremo testimonial sportivi e dello spettacolo”. L’iniziativa sarà presentata a Roma durante il congresso nazionale dell’associazione.

Next Post

Bill Gates fa 60 e ricorda i vecchi tempi

Sono 60 candeline spente per Bill Gates il mito vivente per milioni di persone, il fondatore della Microsoft ne ha fatta di strada. Il buon vecchio William Henry Gates III, nei decenni scorsi è rimasto in cima alla classifica dei personaggi più ricchi al mondo, il suo sistema operativo è […]