Expo, i milanesi ripuliscono la città

milanesi-ripuliscono-la-citta

Tanti i milanesi che hanno già ripulito la città, dopo che i black bloc hanno devastano negozi, e sedi di banche. Le mura sono state imbrattate da scritte da parte dei manifestanti violenti.

I cittadini partiti da piazza Cadorna, con il sindaco Pisapia e il cantante Roberto Vecchioni si sono mossi lunga la stessa zona dove i facinorosi avevano lanciato pietre e devastato la città.

Tutti con stracci e rulli hanno ripulito le scritte sui muri che gli antagonisti avevano tracciato sui muri. “Siamo oltre 20 mila, per restituire a Milano la bellezza. Milano non si deve toccare. Stamattina ho ricevuto una bellissima telefonata, era il Presidente Mattarella che si complimentava con la nostra citta’. Questo e’ il modo per dire che possiamo andare avanti”, così dice Pisapia.

Erano oltre 20mila persone i cittadini che con guanti, pennelli e stracci, hanno manifestato con un bel ‘no’ alla violenza.

Alle 16 da piazzale Cadorna comincia la marcia di milanesi, volontari e associazioni, c’era anche l’ANPI, i City Angels, l’Associazione Nazionale Antigraffiti, Confcommercio e diversi Comitati di cittadini. Il Sindaco Giuliano Pisapia ha partecipato all’iniziativa “Nessuno Tocchi Milano”. Il Sindaco, gli assessori della Giunta comunale, i sottosegretari Ivan Scalfarotto e Ilaria Borletti Buitoni ai Beni culturali, il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, alcuni consiglieri comunali.

 

Redazione

<em>Content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, appassionata di gossip, cronaca e curiosità.</em>