Festival di Cannes, vince la Palma d’Oro “The Square” di Ruben Ostlund

Redazione

Si è conclusa nei giorni scorsi la settantesima edizione del Festival di Cannes e a vincere la Palma d’Oro come miglior film è stata la pellicola “The Square” di Ruben Ostlund.

Il regista svedese nel ricevere il premio ha festeggiato con un’esultanza da stadio, facendo trasparire tutta la sua gioia per il premio più importante del Festival di Cannes, abbracciando i protagonisti della pellicola Dominic West, Elisabeth Moss e Claes Bang e urlando più volte “Oh my god”.

Sofia Coppola ha conquistato la Palma d’Oro per la miglior regia con il film L’inganno (The Beguiled), remake della pellicola “La notte brava del soldato Jonathan”. E’ la seconda donna regista a vincere l’ambito premio, prima di lei la russa Yuliya Ippolitovna Solntseva nel 1961.

A portarsi a casa il riconoscimento come miglior attore è stato lo statunitense Joaquin Phoenix, mentre la Palma d’Oro come migliore attrice è stata conferita a Diane Kruger. L’attrice e modella tedesca è apparsa molto emozionata nel ricevere il premio e con le mani che le tremavano ha detto: “Tutto sia cominciato qui a Cannes, grazie mille volte” e ha ringraziato il regista Fatih Akin, dicendo: “Mio fratello, colui che mi ha dato la forza”. Joaquin Phoenix è rimasto quasi senza parole nel ricevere la Palma d’Oro, nel sentire il suo nome ha sgranato gli occhi e salito sul palco si è scusato per le scarpe che indossava e ha aggiunto: “Questo premio è per me totalmente inaspettato”.

Un ex-aequo per la miglior sceneggiatura assegnato a Yorgos Lanthimos ed Efthimis Filippou per “The Killing Of A Sacred Deer” e a Lynne Ramsay per “You Were Never Really Here”.

La giuria, presieduta da Pedro Almodovar, ha confermato a grandi linee i pronostici della vigilia che ha assegnato il Premio della Giuria a Il premio a “Loveless” di Andrey Zvjagincev e il Grand Prix della giuria a “120 battiti al minuto”. La Palma d’oro per il miglior cortometraggio è andata a “A Gentle Night” di Ziu Yang.

Nicole Kidman in gara con bel quattro film, si è aggiudicata il Premio speciale per 70esimo anniversario. A far sorridere della platea quando è stato annunciato il premio all’attrice australiana, che non era presente, è stato Will Smith che ha imitato al collega fingendo commozione e lacrime come avrebbe fatto lei. Con la Kidman un collegamento da Nashville e lei ha dichiarato: “Sono devastata per non essere lì stasera”.

Questo 70esimo Festival di Cannes non sarà ricordato soltanto per i film presentati ma anche per le imponenti misure di sicurezza che sono state attuate per assicurare in tutta tranquillità lo svolgimento della rassegna cinematografica. Centinaia e centinai di uomini, controlli serrati, metal detector per tutti i partecipanti, droni che sorvolavo il cielo di Cannes, oltre cinquecento telecamere, vasi di fiori e catene usati come barriere nei punti strategici della città.

Next Post

Balotelli e la Fico di nuovo insieme

Mario Balotelli e Raffaella Fico e sono stati fotografati insieme ma non come coppia ma come genitori che sono andati insieme a vedere il saggio di danza, canto e recitazione della loro bambina,  mettendo da parte le incomprensioni per amore della loro unica figlia. Il calciatore bresciano è volato fino a […]
Balotelli e la Fico di nuovo insieme