Gatti, conigli e cani: gli animali aiutano i bimbi autistici

Redazione

I benefici della Pet therapy danno ottimi risultati anche sui bimbi che soffrono di autismo. A dimostrarlo una ricerca dell’Universita’ del Missouri, negli Stati Uniti d’America, pubblicata sulla rivista Journal of Autism and Developmental Disorders.

Gli animali domestici:cani, gatti e conigli risultano essere di grande aiuto per i bimbi e i ragazzi affetti da questo disturbo neuro-psichiatrico. Gli studiosi americani analizzando settanta famiglie con bimbi o ragazzi autistici di età compresa tra gli otto e i diciotto anni hanno visto che il 70% dei soggetti analizzati che vivono con un animale hanno significativi progressi nel settore della socializzazione. Via libera quindi a cani, gatti, conigli, uccellini, rettili e pesciolini.

“Abbiamo scoperto – scrivono gli studiosi americani, autori della ricerca- che alcuni bambini con autismo riuscivano a stabilire un legame forte anche con altri animali domestici oltre il cane, come conigli e gatti”.

Next Post

2015 : Braccialetti rossi fa il bis

Dopo il grande successo, di pubblico, della prima stagione il 15 febbraio tornano sul grande schermo, le nuove puntate di Braccialetti rossi. La serie tv italiana che ha commosso tanti telespettatori. La storia è quella di un gruppo di ragazzi ammalati e ricoverati in un ospedale per diversi motivi. Ragazzi […]