I 10 benefici del Golden Milk ottenuto dalla curcuma

I 10 benefici del Golden Milk ottenuto dalla curcuma

Ecco i 10 benefici del latte d’oro, ovvero il Golden Milk ottenuto dalla curcuma

Il latte d’oro (Golden Milk), noto anche come latte di curcuma, è una bevanda indiana che sta guadagnando popolarità nelle culture occidentali.

Questa bevanda di un colore giallo brillante è tradizionalmente prodotta riscaldando latte di mucca o vegetale con curcuma e altre spezie, come cannella e zenzero.

È propagandato per i suoi numerosi benefici per la salute e spesso usato come rimedio alternativo per aumentare gli anticorpi e allontanare le malattie.

Ecco 10 benefici basati su concetti scientifici del Golden Milk.

1-  Gli ingredienti chiave sono ricchi di antiossidanti

L’ingrediente chiave del golden milk è la curcuma , una spezia gialla popolare nella cucina asiatica, che dà al curry il suo colore giallo.

La curcumina, il componente attivo della curcuma, è stata usata per secoli nella medicina ayurvedica a causa delle sue proprietà antiossidanti.

Gli antiossidanti sono composti che combattono il danno cellulare, proteggendo il tuo corpo dallo stress ossidativo.

Sono essenziali per il funzionamento delle cellule e gli studi dimostrano regolarmente che le diete ricche di antiossidanti possono aiutare a ridurre il rischio di infezioni e malattie.

La maggior parte delle ricette a base di golden milk comprendono anche cannella e zenzero, entrambi con proprietà antiossidanti molto alte.

2- Può aiutare a ridurre l’infiammazione e il dolore alle articolazioni

Gli ingredienti presenti nel golden milk hanno potenti proprietà anti-infiammatorie .

Si pensa che l’infiammazione cronica abbia un ruolo importante nelle malattie croniche, tra cui il cancro, la sindrome metabolica, il morbo di Alzheimer e le malattie cardiache. Per questo motivo, le diete ricche di composti anti-infiammatori possono ridurre il rischio di queste condizioni.

La ricerca mostra che lo zenzero, la cannella e la curcumina, il principio attivo della curcuma, hanno potenti proprietà anti-infiammatorie.

Gli studi suggeriscono anche che gli effetti antinfiammatori della curcumina sono paragonabili a quelli di alcuni farmaci però con nessuno degli effetti collaterali.

Questi effetti anti-infiammatori possono ridurre il dolore articolare da artrosi e artrite reumatoide.

Ad esempio, uno studio condotto su 45 persone affette da artrite reumatoide ha rilevato che 500 grammi di curcumina al giorno riducevano il dolore alle articolazioni più di 50 grammi di un comune farmaco contro l’artrite o una combinazione di curcumina e farmaci.

Allo stesso modo, in uno studio di 6 settimane in 247 persone affette da osteoartrosi, quelle con estratto di zenzero presentavano meno dolore e richiedevano meno farmaci antidolorifici rispetto a quelli trattati con un placebo.

3- Può migliorare la memoria e le funzioni cerebrali

Il golden milk può essere buono anche per nostro cervello.

Gli studi dimostrano che la curcumina può aumentare i livelli di fattore neurotrofico derivato dal cervello (BDNF). BDNF è un composto che aiuta il tuo cervello a formare nuove connessioni e promuove la crescita delle cellule cerebrali.

Bassi livelli di BDNF possono essere collegati a disturbi del cervello, compreso il morbo di Alzheimer.

Ad esempio, uno dei tratti distintivi dell’Alzheimer è un accumulo di una specifica proteina nel cervello, chiamata proteina tau. Studi su animali dimostrano che i composti di cannella possono prevenire questo accumulo.

Inoltre, la cannella sembra ridurre i sintomi del morbo di Parkinson e migliorare la funzione cerebrale negli studi sugli animali.

Lo zenzero può anche potenziare la funzione cerebrale migliorando il tempo di reazione e la memoria. Inoltre, negli studi sugli animali, lo zenzero sembra proteggere contro la perdita di funzionalità cerebrale legata all’età.

Detto questo, sono necessarie ulteriori ricerche umane per comprendere appieno gli effetti di questi ingredienti sulla memoria e sulla funzione cerebrale.

benefici-del-latte-di-curcuma

4- La curcumina presente nella curcuma può migliorare l’umore

Sembra che la curcuma, più specificamente il composto attivo della curcumina, possa aumentare l’umore e ridurre i sintomi della depressione.

In uno studio di 6 settimane, 60 individui con disturbi depressivi maggiori hanno assunto sia la curcumina, un antidepressivo o una combinazione dei due.

Quelli con solo curcumina hanno sperimentato miglioramenti simili a quelli trattati con antidepressivi, mentre il gruppo di combinazione ha notato i maggiori benefici.

La depressione può anche essere collegata a bassi livelli di fattore neurotrofico derivato dal cervello (BDNF). Poiché la curcumina sembra aumentare i livelli di BDNF, può potenzialmente ridurre i sintomi della depressione.

Detto questo, sono stati effettuati pochi studi in questo settore e ne sono necessari altri prima di poter trarre conclusioni importanti.

5- Può proteggere dalle malattie cardiache

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte in tutto il mondo. È interessante notare che la cannella, lo zenzero e la curcuma, gli ingredienti chiave del golden milk, sono stati tutti collegati a un minor rischio di malattie cardiache.

Ad esempio, una revisione di 10 studi ha concluso che 120 mg di cannella al giorno possono abbassare il colesterolo totale, i trigliceridi e i livelli di LDL “cattivi” mentre aumentano i livelli di HDL “buoni”.

In un altro studio, a 41 partecipanti con diabete di tipo 2 sono stati somministrati 2 grammi di polvere di zenzero al giorno. Alla fine dello studio di 12 settimane, i fattori di rischio misurati per le malattie cardiache erano inferiori del 23-28%.

In uno studio, le persone sottoposte a chirurgia cardiaca hanno ricevuto 4 grammi di curcumina o un placebo pochi giorni prima e dopo il loro intervento chirurgico.

Quelli a cui era stata somministrata la curcumina avevano il 65% di probabilità in meno di subire un infarto durante la degenza ospedaliera rispetto alle persone nel gruppo placebo.

Queste proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti possono anche proteggere contro le malattie cardiache. Tuttavia, gli studi sono pochi e ne sono necessari altri prima che si possano trarre conclusioni importanti.

6- Può abbassare i livelli di zucchero nel sangue

Gli ingredienti presenti nel golden milk, in particolare lo zenzero e la cannella, possono aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

Ad esempio, 1-6 grammi di cannella al giorno possono abbassare i livelli di zucchero nel sangue a digiuno fino al 29%. Inoltre, la cannella può ridurre la resistenza all’insulina.

Le cellule resistenti all’insulina sono meno in grado di assorbire zucchero dal sangue, quindi abbassare l’insulino-resistenza che generalmente riduce i livelli di zucchero nel sangue.

La cannella sembra ridurre la quantità di glucosio assorbita nell’intestino dopo un pasto, che può migliorare ulteriormente il controllo della glicemia.

Allo stesso modo, aggiungere regolarmente piccole quantità di zenzero alla dieta può aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue a digiuno fino al 12%.

Una piccola dose giornaliera di zenzero può anche ridurre i livelli di emoglobina A1C fino al 10%, un marcatore di controllo a lungo termine dello zucchero nel sangue.

Ciò detto, le prove si basano su pochi studi e sono necessarie ulteriori ricerche per confermare queste osservazioni.

Vale la pena notare che la maggior parte delle ricette del golden milk sono addolcite con miele o sciroppo d’acero. I benefici di abbassamento dello zucchero nel sangue, se ce ne sono, sono probabilmente presenti solo quando si bevono varietà non zuccherate.

7- Può ridurre il rischio di cancro

Il cancro è una malattia caratterizzata da una crescita incontrollata delle cellule.

Oltre ai trattamenti convenzionali, i rimedi anticancro alternativi sono sempre più ricercati. È interessante notare che alcune ricerche suggeriscono che le spezie utilizzate nel golden milk possono offrire alcuni vantaggi in questo senso.

Ad esempio, alcuni studi su provette attribuiscono proprietà antitumorali al 6-gingerolo, una sostanza che si trova in grandi quantità nello zenzero crudo.

Allo stesso modo, studi di laboratorio e su animali riportano che i composti della cannella possono aiutare a ridurre la crescita delle cellule tumorali.

La curcumina, il principio attivo della curcuma, può anche uccidere le cellule cancerose e impedire la crescita di nuovi vasi sanguigni nei tumori, limitando la loro capacità di diffusione.

Detto questo, le prove sui benefici per combattere il cancro di zenzero, cannella e curcumina rimangono limitate.

Inoltre, i risultati degli studi sono contrastanti e non è chiaro la quantità di ciascun ingrediente che deve essere consumato per ottenere questi benefici.

8- Le proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche possono aumentare l’immunità

In India, il golden milk è spesso usato come rimedio casalingo contro il raffreddore. In effetti, la bevanda è propagandata per le sue proprietà immunizzanti che possono essere dovute ai suoi ingredienti.

Ad esempio, la ricerca mostra che la curcumina ha proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche che possono aiutare a prevenire e combattere le infezioni.

Inoltre, i composti nello zenzero fresco possono inibire la crescita di alcuni batteri. L’estratto di zenzero può combattere il virus sinciziale respiratorio umano (HRSV), una causa comune di infezioni respiratorie.

Allo stesso modo, studi di laboratorio dimostrano che la cinnamaldeide, il composto attivo della cannella, può prevenire il proliferare dei batteri. Inoltre, può aiutare a trattare le infezioni del tratto respiratorio causate da funghi.

Gli ingredienti nel golden milk hanno anche forti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che possono rafforzare ulteriormente il sistema immunitario.

9- Lo zenzero e la curcuma possono migliorare la digestione

L’indigestione cronica, nota anche come dispepsia, è caratterizzata da dolore e disagio nella parte superiore dello stomaco.

Lo svuotamento ritardato dello stomaco è una potenziale causa di indigestione. Lo zenzero, uno degli ingredienti utilizzati nel golden milk, può aiutare ad alleviare questa condizione accelerando lo svuotamento dello stomaco nelle persone che soffrono di dispepsia.

La ricerca mostra inoltre che la curcuma, un altro ingrediente usato per fare il golden milk, può aiutare a ridurre i sintomi di indigestione. La curcuma può anche migliorare la digestione dei grassi aumentando la produzione di bile fino al 62%.

Infine, gli studi dimostrano che la curcuma può aiutare a mantenere una corretta digestione e prevenire le riacutizzazioni in individui con colite ulcerosa, un disturbo digestivo infiammatorio con conseguente ulcera nell’intestino.

10- Calcio e vitamina D contribuiscono ad ossa più forti

Sia i latti delle mucche che quelli arricchiti sono generalmente ricchi di calcio e vitamina D, due nutrienti essenziali per la costruzione e il mantenimento di ossa forti.

Se la tua dieta è a basso contenuto di calcio, il tuo corpo inizia a rimuovere il calcio dalle ossa per mantenere i normali livelli di calcio nel sangue. Nel tempo, questo rende le ossa deboli e fragili, aumentando il rischio di malattie ossee, come l’osteopenia e l’osteoporosi.

La vitamina D contribuisce a rafforzare le ossa migliorando la capacità dell’intestino di assorbire il calcio dalla dieta. Bassi livelli di vitamina D nel corpo possono quindi portare a ossa deboli e fragili, anche se la nostra dieta è ricca di calcio.

Anche se il latte contiene naturalmente calcio ed è spesso arricchito con vitamina D, non tutti i latti vegetali sono ricchi di questi due nutrienti.

Articolo redatto attraverso le informazioni di Healtline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *