Massacrò di botte la fidanzata 19enne,per la perizia è sano di mente

Redazione

E’ stato dichiarato capace di intendere e di volere Maurizio Falcioni,l’ uomo romano di 35 anni arrestato il 4 febbraio del 2014 per avere massacrato di botte la giovane fidanzata e accusato di tentato omicidio e maltrattamenti.

Chiara Insidioso Monda,19 anni,proprio lo scorso 3 febbraio è stata massacrata di botte colpita con calci e pugni in un appartamento di via Emilio Costanzi, in zona Casal Bernocchi, senza un motivo reale che possa aver scatenato il tutto.11 lunghi mesi di coma per la giovane donna che finalmente,qualche giorno fa si è svegliata dal coma per la felicità di amici e parenti.

A concludere la perizia affidatagli dal Gup Giacomo Ebner è stato il psichiatra e criminologo Fabrizio Iecher il quale ha appunto dichiarato “è da ritenersi capace d’intendere e volere, ed è in grado di partecipare coscientemente al processo”.La speranza adesso è quella che Chiara possa presto riprendersi definitivamente e tornare a casa con i genitori”.

 

Next Post

La Circumvesuviana bocciata dai pendolari e da Legambiente

“La Circumflegrea insieme alle linee della Circumvesuviana sono tra le dieci tratte ferroviarie peggiori d’Italia, tra riduzioni delle corse, lentezza, disservizi e sovraffollamento. È quanto segnala Legambiente che lancia la campagna Pendolaria 2014, presentando le peggiori linee ferroviarie selezionate sulla base di situazione oggettive e proteste da parte dei pendolari”. […]