Morte giraffa Marius, lettera contro lo zoo di Copenaghen

Redazione

Non si è placata l’ondata di indignazione mondiale per la morte di Marius, giovane esemplare di giraffa maschio in perfetta salute ucciso allo zoo di Copenaghen per impedirgli di riprodursi. Le sue carni sono poi state date in pasto ai leoni dello zoo.

Il web si mobilita, sta girando una lettera di protesta e di indignazione rivolta allo zoo di Copenaghen e alla UE. Così inizia la missiva: “Vi scriviamo con negli occhi le immagini di Marius, morto a causa della vostra superficialità e crudeltà. A un paese civile (come voi definite il vostro) certe immagini non possono e non dovrebbero appartenere”.

Nella lettera viene sottolineata anche la crudeltà della morte in diretta del povero animale. Si chiede la chiusura dello zoo, di tutti gli altri luoghi di detenzione degli animali e la rimozione del direttore dello zoo di Copenaghen.

Altri zoo si erano fatti avanti per adottare il giovane Marius, ma inspiegabilmente il direttore dello zoo di Copenaghen si è rifiutato. Forse per farsi un po’ di pubblicità sulla pelle di un povero animale indifeso, come sottolineato anche dalla lettera.

giraffa

Next Post

Fallimenti matrimoni, la Chiesa punta l'indice contro il "mammismo" e la disoccupazione

Paolo Rigon, vicario giudiziale del tribunale ecclesiastico ligure, ha inaugurato l’anno giudiziario analizzando alcuni motivi che diventano cause dei fallimenti dei matrimoni. Uno di questi è il cosiddetto “mammismo“, in termini scientifici la dipendenza psicologica dal genitore. Quando per ogni decisione in un matrimonio serve l’approvazione dei genitori, allora il […]