Oms, ecco cosa ci aspetta in autunno
Oms ecco cosa ci aspetta in autunno

Avevamo pensato, anzi fortemente sperato, che il Coronavirus col caldoc i avrebbe lasciato tregua, ed invece così non è stato.

Nonostante le altissime temperature, i contagi hanno continuato a salire, anche se ad onor del vero i contagiati sono per la maggior parte asintomatici e le terapie intensive non sono piene.

Ma con l’arrivo dell’autunno la situazione è destinata a mutare ulteriormente e quasi certamente ad aggravarsi.

Oms ecco cosa ci aspetta in autunno

In queste ore, in un’intervista all’Ansa, Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) e membro del Comitato tecnico scientifico, ha tracciato i tre scenari possibili che l’Italia potrebbe vivere il prossimo autunno.

Innanzitutto ha spiegato che una nuova quarantena generale “non è in previsione perché causerebbe danni senza dare benefici”. “Adesso – spiega – siamo in una posizione diversa: stiamo ancora vivendo di rendita rispetto a quanto il lockdown ci ha permesso di ottenere”.

Dei tre scenari ipotizzati da Guerra, il primo è il più ottimistico, con un “aumento molto lento e costante dei casi, non necessariamente collegato a un aumento dei malati”.

Il secondo scenario, più complesso e forse il più plausibile, prevede che con l’autunno e la riapertura delle scuole e del maggior ricorso ai trasporti pubblici, si possa creare una sorta di “corto circuito fra scuole e famiglie” che potrebbe portare a “un aumento ulteriore dei casi, speriamo contenibile”.

Il terzo scenario è decisamente il peggiore: è quello in cui la situazione potrebbe sfuggire di mano, con “un aumento dei casi tale che sul territorio non si riuscirebbe più a fare diagnosi e tracciamento adeguati” causa di anche “un aumento dei ricoveri, anche se in media i casi potrebbero essere meno gravi in quanto in ospedale si arriverebbe comunque prima”.

Potrebbero interessarti

Amniocentesi va in pensione arriva Deparray

Una nuova tecnologia che si sta facendo strada grazie all’accordo tra la…

Bullismo, i bambini vessati invecchiano precocemente

Sono milioni i bambini che nel mondo subiscono violenze: ogni giorno sono…

Tabacco responsabile del 20 per cento di decessi per malattie cardiache

Ogni anno, 1,9 milioni di persone muoiono di malattie cardiache indotte dal…

Tre stanze del buco per limitare danni e rischi in strada

Da qualche giorno è in atto una polemica o meglio una protesta…