Tragedia familiare a Giussano: padre sgozza i due figli e poi tenta il suicidio

Redazione

Ennesima tragedia familiare a Giussano in Brianza, dove Michele Graziano, un uomo di 37 anni, ha sgozzato con una lama di 10 cm i due figli di 8 e 2 anni e poi ha tentato il suicidio. Dopo il folle gesto ha chiamato il fratello, che ha prontamente allertato i soccorsi.

L’uomo attualmente è ricoverato all’ospedale San Gerardo di Monza in prognosi riservata, piantonato dai carabinieri. L’accusa per lui è di duplice omicidio.

L’uomo aveva avuto i due figli, una bambina ed un bambino, da due donne diverse. Non era sposato con la prima, mentre si stava separando dalla seconda. Lavorava in un supermercato, e proprio qui aveva conosciuto entrambe le donne.

Tranne qualche piccolo problema economico Graziano non mostrava segni di squilibrio, per questo motivo il raptus che lo ha colto al momento non sembra trovare una spiegazione. Nella notte il furgone delle pompe funebri ha portato via i due corpicini in due bare bianche uscendo da un cancello secondario.

ambulanza

Next Post

Napoli-Roma, le probabili formazioni: Benitez punta su Inler e Jorginho

Questa sera al San Paolo si gioca Napoli-Roma, la seconda semifinale di Coppa Italia che stabilirà chi sfiderà la Fiorentina vincitrice ieri nel doppio confronto con l’Udinese. Il pronostico è apertissimo dopo il pirotecnico 3-2 dell’andata. Benitez si affiderà al consueto 4-2-3-1, con Reina tra i pali e linea difensiva […]