Bazzano, custode uccide ladro sparandogli alla schiena

Redazione

Sarà applicata la nuova legge inerente alla legittima difesa o, al contrario, l’uomo verrà processato per omicidio?

Presto per dirlo, ma di certo i risultati dell’autopsia aggiungono un tassello importante: la vittima è stata colpita alla schiena.

Naturalmente stiamo parlando della brutta vicenda che nelle scorse ore si è consumata a Bazzano, dove un custode 68 enne ha sparato contro i ladri che stavano cercando di penetrare nella villa dove lui è guardiano, colpendo a morte un 20 enne che non è ancora stato identificato.

Il custode ha raccontato di aver sentito dei rumori provenire dalla porta di casa intorno alle 4, e ha così deciso di prendere la revolver calibro 38 detenuta regolarmente e sparare da due finestre cinque colpi in totale. La sua versione è che ha sparato perché spaventato con il solo obiettivo di intimidire chi cercava di entrare nell’abitazione.

Dall’autopsia sulla vittima è risultato che il colpo che ha ucciso l’uomo lo ha raggiunto alla scapola destra, quindi alla schiena. E’ stato riscontrato un foro di entrata ma non di uscita, con ogni probabilità il proiettile dalla scapola ha raggiunto lo sterno ledendo gli organi vitali.

Il custode, al momento, rimane indagato a piede libero per omicidio preterintenzionale.

Next Post

L’Italia piange la scomparsa di Piero Terracina

La morte è una fase inevitabile della vita, l’ultima, la più difficile da accettare per chi resta. Ma questa morte è difficile per tutti noi perché se ne va un pezzo di storia, un pezzo di memoria vivente, e proprio in un periodo storico in cui urge non dimenticare, per […]
Italia piange la scomparsa di Piero Terracina