Caduta dei capelli dopo il parto: Cosa fare

Redazione

La caduta dei capelli post parto è reversibile ed esistono anche numerosi rimedi per risolvere questa situazione.

La gravidanza è un evento importante nella vita di una donna. Fa cambiamenti sul suo corpo che sulla sua mente. Le conseguenze di questo cambiamento non si limitano al parto. Una donna su tre dopo il parto nota un’impressionante perdita di capelli. Questo fenomeno è dovuto agli sconvolgimenti degli ormoni, che il corpo subisce, durante il periodo della gestazione. Questo calo deriva più dal calo della produzione di progesterone ed estrogeni. Durante la gravidanza i capelli sono generalmente più spessi, più forti e più lucenti. Dopo il parto, i livelli di estrogeni diminuiscono improvvisamente, causando una massiccia perdita di capelli. Anche la fatica e lo stress dovuti all’arrivo di un bambino possono causare la caduta dei capelli.

Caduta dei capelli dopo il parto Cosa fare

L’alopecia o la caduta dei capelli dopo il parto è un fenomeno che può durare fino a 4 mesi o anche 12. Ma quando questa perdita va oltre i 12 mesi, il problema va preso sul serio. Trascorso questo tempo, è necessario consultare un medico per gli esami del sangue. Perché la caduta dei capelli dopo il parto può mascherare l’alopecia androgenetica o disturbi anormali dei capelli.  

Combattere la caduta dei capelli con una dieta durante la gravidanza

Per evitare la caduta eccessiva dei capelli, è importante adottare uno stile di vita sano. E questo richiede necessariamente l’adattamento di una buona dieta. Durante la gravidanza, è necessaria una dieta con più verdure e frutta di stagione. La gravidanza è anche il momento migliore per aggiungere più vitamine e minerali alla tua dieta. È quindi necessario controllare la qualità e la quantità della sua dieta durante questo periodo. Anche favorire una buona qualità del sonno è importante. In tutti i casi, per una cura adeguata, puoi contattare il tuo medico o dermatologo per ulteriori indicazioni. 

In generale, le carenze di vitamine del gruppo B e ferro sono le principali fonti di significativa perdita di capelli. Va notato che, i capelli si nutrono di questi elementi, per essere in buone condizioni. Si preferisce una dieta ricca di vitamina B, ferro e proteine. Pesce, carni gialle, uova, lenticchie, germe di grano, fegato, carni bianche, funghi, cereali, hanno componenti che stimolano la sintesi della cheratina. Consumando regolarmente questi alimenti, forniamo ai capelli tutto ciò di cui hanno bisogno, per una salute migliore.

Quali soluzioni per la caduta di capelli post parto

Ci sono molte soluzioni per contrastare la caduta dei capelli dopo il parto. Prima di scegliere il tuo shampoo, è importante controllare gli ingredienti, che lo compongono. Quindi, possiamo privilegiare quelli ricchi di PH e adatti al suo cuoio capelluto. Ci sono anche prodotti mirati progettati per aumentare la crescita dei capelli. Alcuni oli e creme sono da preferire dopo la nascita di un bambino. 

Oggi esistono molti rimedi naturali che possono essere utilizzati per prevenire e ridurre al minimo la caduta eccessiva dei capelli. L’uso di oli essenziali per massaggiare i capelli è efficace nel ravvivare la loro ricrescita.

Un trattamento a base di oligoelementi può aiutare a superare eventuali carenze vitaminiche e minerali. Zinco, magnesio, vitamine A, B ed E, sono i principali ingredienti, che formano e rafforzano la cheratina dei capelli. Prima di assumere qualsiasi integratore, durante l’allattamento, è fondamentale chiedere il parere di un medico o di un farmacista. 

Next Post

Birra: Consumo moderato fa bene in una dieta

Recentemente pubblicato sulla rivista ‘Nutrients’, lo studio rivisitato, sottolinea come il consumo moderato di birra, può tranquillamente far parte della nostra dieta. Lo studio, che è una revisione aggiornata delle prove scientifiche, conclude che un consumo moderato di alcol di 196 g/settimana (28 g/giorno o 700 ml di birra al […]
Birra Consumo moderato fa bene in una dieta