Covidsomnia, ecco l’insonnia ai tempi della pandemia

Redazione

Il coronavirus ha sconvolto la nostra vita quotidiana tanto quanto minaccia la nostra salute. La vita sociale e la vita economica delle persone si sono deteriorate a causa della paura del virus. A causa del coronavirus, sono entrate a far parte del nostro vocabolario nuovi termini, oggi si aggiungono: Coronasomnia o covidsomnia, che è una combinazione di insonnia (insonnia) e coronavirus o Covid-19.

Covidsomnia ecco insonnia ai tempi della pandemia

La perdita di sonno è un problema difficile da affrontare, indipendentemente dal fatto che si verifichi una pandemia. Problemi regolari nel prendere sonno o una scarsa qualità del sonno possono portare a problemi di salute a lungo termine. Alcuni di questi possono essere elencati come obesità, disturbo d’ansia, depressione, malattie cardiache e circolatorie e diabete.

Molte organizzazioni sanitarie definiscono dormire meno di sette ore al giorno come un sonno insufficiente e questo può influire negativamente sulle prestazioni sul posto di lavoro. Molti studi dimostrano che la probabilità di commettere errori e il tempo di reazione aumenta e la concentrazione e il morale diminuiscono in caso di sonno insufficiente.

Chiunque può sperimentare occasionalmente l’insonnia. Tuttavia, quelli con le seguenti caratteristiche sono a maggior rischio di insonnia:

Donne: i cambiamenti ormonali osservati durante il ciclo mestruale e la menopausa possono influenzare il sonno. Durante la menopausa, la sudorazione notturna e le vampate di calore spesso influenzano il sonno. Anche l’insonnia è una condizione comune durante la gravidanza.

Oltre i 60 anni: l’insonnia aumenta con l’età a causa dei cambiamenti nei modelli di sonno e nella salute.

Disturbi della salute mentale o condizioni di salute fisica: molti problemi che influiscono sulla salute mentale o fisica possono anche influire sul sonno.

Stress: momenti ed eventi stressanti possono causare insonnia temporanea. Lo stress maggiore o prolungato può anche causare insonnia cronica.

Vita irregolare: cambiare i turni, ad esempio al lavoro o in viaggio, può interrompere il ciclo sonno-veglia.

L’insonnia che influisce negativamente sulla salute umana e sulla qualità della vita durante il giorno a causa di un sonno notturno ridotto e / o di scarsa qualità; È un disturbo importante che provoca affaticamento, difficoltà di apprendimento, concentrazione, estrema irritabilità e alcuni sintomi psicologici.

Next Post

Esercizio fisico, attenzione quando si riprende dopo il Covid

Lo sport, che dovrebbe entrare a far parte della nostra vita quotidiana affinché il corpo sia sano e in forma, può causare rischi non indifferenti una volta ripreso dopo un’infezione da Covid-19. Specialista in cardiologia Assoc. Dott. Murat Turfan ha fornito informazioni sulle regole da seguire prima di ricominciare a […]
Esercizio fisico attenzione quando si riprende dopo il Covid