Donald Trump firma una tregua momentanea per i dazi con la Cina

Redazione

La situazione è estremamente complessa e di certo nei prossimi mesi nulla può essere dato per scontato, ma un piccolo passo per il riavvicinamento delle due contrapposte posizioni è stato compiuto: Donald Trump ha infatti concesso a Xi Jinping una tregua sui dazi.

Grazie a questa tregua non scatterà a gennaio il rincaro delle tasse doganali americane dal 10% al 25%, che doveva colpire 200 miliardi di dollari di merci importate dalla Cina, ma attenzione: la misura protezionista è solo rinviata di 90 giorni, mentre ripartono i negoziati tra le due superpotenze.

Se gli americani sono disposti ad aspettare tre mesi, Pechino ha accettato di avviare una nuova trattativa, che appunto nell’arco di 90 giorni dovrà cambiare i rapporti commerciali tra i due paesi.
Trump vuole ottenere principalmente due cose:

l’aumento immediato degli acquisti dei prodotti Usa da parte della Cina, soprattutto nel campo agroalimentare, energetico, ed industriale, per riequilibrare la bilancia commerciale; e poi una serie di cambiamenti strutturali delle relazioni.

Next Post

Depressione e ansia, chi lavora nel marketing rischia di più

I risultati del primo importante studio sulla salute mentale e il benessere delle industrie creative e di marketing australiane hanno evidenziato come le persone che lavorano in questi settori hanno maggiori probabilità di mostrare sintomi di depressione e ansia da lievi a gravi. Lo studio è stato condotto da Never […]
Depressione e ansia chi lavora nel marketing rischia di piu