Emorroidi esterne, quali trattamenti e perchè si formano

Redazione

Le emorroidi si verificano spesso a causa dello stress durante la forte spinta per il processo di escrezione, specialmente nei casi di stitichezza, e stando seduti a lungo sul water, secondo i siti “uptodate” e “medicalnewtoday”.

Esistono una serie di sintomi che possono colpire una persona con emorroidi e i sintomi tendono a variare in base alla gravità delle emorroidi e alcuni sintomi.

Emorroidi esterne quali trattamenti perche si formano

Le emorroidi esterne sono spesso pruriginose e possono essere dolorose, un la persona può spesso sentirlo se tocca Area circostante

Una persona con emorroidi esterne può anche notare del sangue all’esterno delle feci, sulla carta igienica o nella toilette, ed è rosso vivo; Perché di solito esce direttamente dalle emorroidi e non da nessun’altra parte dell’apparato digerente.

Le emorroidi esterne possono essere molto dolorose se coagulano. Le emorroidi con coaguli sono generalmente blu-viola e si verificano quando si forma un coagulo di sangue nelle vene che causano gonfiore nelle emorroidi, di conseguenza, il sangue non può fluire nelle emorroidi e l’effetto può essere molto doloroso.

Le emorroidi possono presentarsi in alcune particolari condizioni come ad esempio: Stress ripetitivo durante il processo escretore, in casi gravi di stitichezza o diarrea, stress, come il sollevamento di oggetti pesanti o pesi, che impedisce il flusso di sangue dentro e fuori l’area, con conseguente ristagno di sangue e allargamento vascolare in quell’area.

Altri motivi scatenanti sono una dieta povera di fibre, obesità, stare in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo e anche la gravidanza a causa della pressione che l’utero esercita su queste vene.

Le emorroidi possono essere trattate in diversi modi a seconda della loro gravità. I trattamenti per le emorroidi esterne includono trattamenti domiciliari e chirurgici.

Next Post

Le creme protezione solare sono un fattore inquinante, ecco perchè

Con il ritorno del sole è fondamentale proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB. La protezione solare è sempre stata un fattore inquinante per l’ambiente, ma è possibile evitarla. La crema solare ha una data di scadenza e di solito dura tre anni dopo l’apertura. Anche se pensare alla […]
Le creme protezione solare sono un fattore inquinante