Giugliano, l’apertura del Pareo Park si trasforma in dramma

Redazione

Centinaia di famiglia accorse, decine di bambini festanti pronti a passare una giornata all’insegna del divertimento, ed invece l’inaugurazione del Pareo Park, parco giochi acquatico di Giugliano, in provincia di Napoli, si è trasformato in un dramma.

Essendo il primo giorno di apertura, si supponeva che le acque delle piscine fossero perfettamente pulite, ed invece all’improvviso, nel pomeriggio, decine di bambini hanno cominciato a ricoprirsi di bolle e chiazze rosse, anche sanguinolente.

In tanti si sono diretti ai pronto soccorso per far medicare i bambini, scatenando poi sui social la propria rabbia: diversi bambini sono stati ricoverati per accertamenti, altri rimandati a casa ma da attenzionare nei prossimi giorni.

Alcuni testimoni hanno raccontato che all’improvviso il colore delle acque delle piscine è diventato verde. Se così fosse si potrebbe ipotizzare la presenza di qualche sostanza urticante, ma è tutto ancora da accertare.

Le piscine sono state chiuse in via cautelativa, ma fonti della direzione del parco acquatico del Giuglianese, interpellate telefonicamente da Fanpage.it riferiscono che «l’acqua non è contaminata».

Next Post

Catania, bimbo di 4 anni dimenticato in auto al sole

Soprattutto nel sud dello stivale il grande caldo è arrivato: la maggior parte di noi già fa fatica a uscire di casa nelle ore centrali della città, e il rischio di insolazioni e disidratazione e altissimo. Figuriamoci quindi cosa si possa provare a rimanere rinchiusi in un luogo chiuso, esposto […]
Bazzano custode uccide ladro sparandogli alla schiena