Tony Benn, leader del Partito Laburista, si spegne a 88 anni

Redazione

Giornata di lutto, quella di oggi, per tutta la Gran Bretagna: a 88 anni si spegne l’uomo – simbolo della sinistra britannica; un capitolo di storia che si conclude con il rammarico di tutti e il ricordo che restituisce le immagini di un uomo che ha lasciato un profondo segno di sè.

Tony Benn è stata la voce più autorevole e carismatica del vecchio Labour party; impegnato nel saper esprimere i bisogni e i sentimenti della working class, nel lottare per la difesa dei più deboli. Tutto questo è stato raggiunto con una straordinaria capacità comunicativa, che gli ha consentito di fare breccia nel cuore dei suoi sostenitori e di incontrare persino la simpatia dei conservatori.

Una carriera densa di attività e di meriti che inizia quando Tony Benn aveva solo 25 anni; età in cui egli divenne parlamentare. Nel 1960 intraprese una dura lotta legare per liberarsi del seggio alla Camera dei Lord per mantenere quello alla Camera dei Comuni; dove rimanette fino al 2001, anno in cui andò in pensione.

Scrittore e grande oratore; uomo dai modi garbati e mai aggressivi: così i britannici ricordano Tony Benn.

TonyBenn1-189x300

Next Post

Mark Zuckerberg deluso ma tanti consigli per Obama

Lo scandalo Datagate che si espande a macchia d’olio ha mobilitato anche Mark Zuckerberg, indignato per il lavoro di spionaggio fatto dalla NSA, e chi come lui non può capire che tali pratiche vanno contro la libertà e soprattutto la privacy degli utenti del web. L’ideatore del social network più […]
Mark Zuckerberg deluso ma tanti consigli per Obama