Ucraina gasdotto esploso contrasti con la Russia

Redazione

Esploso in Ucraina un gasdotto che fornisce metano ad una parte dell’Europa, l’esplosione ha causato anche un incendio.

Fiamme molto alte addirittura fino a 200 metri, mentre il gasdotto russo è esploso per fortuna in una zona poco abitata, quella di Poltava, sembra però che la rottura della conduttura del gasdotto, avvenuto in Ucraina, non graverà sul trasporto di gas in Europa.

Per quanto riguarda i motivi sembra, secondo il Ministro dell’Energia, si tratterebbe addirittura di un vero e proprio attentato, dall’altra parte proprio l’Ucraina lamenta il blocco delle forniture di gas da parte della Russia.

L’Ucraina infatti ritiene che il blocco da parte della Russia, sia dovuta in gran parte ai tentativi di bloccare il percorso dell’indipendenza dello stato Ucraino, così se da un lato c’è una guerra Russia Ucraina, dall’altra si pensa anche ad una sorta di attentato per sabotare le condutture che portano metano in Europa.

Ucraina gasdotto esploso contrasti con la Russia

Next Post

Cellulare mi costi circa 600 euro all’anno

Secondo un’indagine del portale Facile.it, gli italiani spendono in media circa 607 euro all’anno per “mantenere” il proprio cellulare. Il traffico e l’utilizzo del proprio cellulare, secondo le statistiche del sito di comparazione prezzi, comporterebbe una spesa di circa 607 euro all’anno, tolto il traffico effettuato da aziende e ditte […]
Cellulare mi costi circa 600 euro anno