A Torino si rubano persino le offerte destinate ai bimbi malati

Redazione

A Natale si è tutti più buoni, o forse no?

Non è certo una novità che i cosiddetti “topi di appartamento” aspettano le giornate di feste e di veglioni nelle case altrui per svaligiare case ed appartamenti, ma stavolta il furto è avvenuto nientemeno che in Chiesa.

La brutta storia arriva da Torino: ben  3.600 euro erano stati raccolti nella chiesa San Giulio D’Orta a Torino, e custoditi in canonica, ma sono stati rubati.

I ladri hanno colpito il giorno della vigilia di Natale: hanno aspettato che il parroco e il suo vice fossero in chiesta per celebrare la messa di natale e si sono intrufolati nella casa parrocchiale, dove hanno portato via tutto. 

Torino: Rubano le offerte per i bambini malati.

La cosa più terribile e vile è che  di quei soldi 1.800 euro erano destinati all’ospedale dei bambini della città della Palestina e altrettanti alla casa parrocchiale di Martassina, dove ogni estate vengono ospitati ragazzi dell’oratorio, scout e famiglie in difficoltà. 

Il parroco Don Silvano Bosa ha dichiarato: “Sono amareggiato, perché quei soldi erano offerte dei fedeli destinate a chi ha bisogno. Ma mi ha colpito molto la solidarietà della comunità.

Un affetto che aiuta a non scoraggiarsi di fronte a queste situazione e a trovare la forza per ripartire e ricominciare a mettersi al servizio di chi fa più fatica di noi“. 

Next Post

Somalia, continuano i sanguinosi attentati con decine di vittime

Basta un tentativo di far esplodere un ordigno in un paese qualsiasi dell’Europa e se ne parla per settimane, eppure cosa stiamo facendo per la Somalia? Sì, perché sebbene non sia una realtà vicina a noi, decine di persone stanno perdendo la vita a causa di conflitti ed attentati terroristici, […]
Somalia continuano i sanguinosi attentati con decine di vittime