Asia Argento attacca Pechino Express

Redazione

Questa edizione 2020 di Pechino Express ha riscosso un grande successo di pubblico e di critica, anche grazie alla scelta vincente delle coppie in gara.

Tra le coppie più chiacchierate c’era quella formata da Asia Argento e Vera Gemma, che però non ha potuto portare a termine il suo percorso dato che in una fase del gioco Asia si è infortunata ad una gamba ed è stata costretta a tornare in Italia.

Evidentemente l’incidente non solo le ha lasciato l’amaro in bocca, ma anche un certo astio verso il programma, che non prova neppure a nascondere.

L’attrice, durante una diretta condivisa su Instagram con l’amica Vera Gemma, ha infatti svelato alcuni retroscena sulla sua partecipazione all’adventure game di Raidue. 

Asia Argento attacca Pechino Express
Asia Argento (Foto@Wikimedia)

Lo voglio dire, non me ne fotte un caz*o, fatemi causa, non me ne frega. Mi hanno pagato il minimo garantito, ok? Zero, nulla di più”, spiega rispondendo anche alle domande dei followers, curiosi di sapere tutti i dettagli della partecipazione al programma.

Ma le accuse non sono finite qui. In particolare la figlia d’arte ha accusato la produzione di averle dato poco credito quando si è fatta male, proprio durante una prova del game: “Poi in ospedale hanno fatto una pantomina per beccare il mio dolore. Per fortuna non mi potevano riprendere ma tu (Vera Gemma ndr) sei rimasta fuori per riprendere il tuo dolore”, ha spiegato la Argento. 

Quindi l’affondo finale: “Dopo l’ospedale volevano fare una pantomina di noi felice. Ci hanno mandato le telecamere, ci hanno chiesto di brindare perchè avevamo vinto il bonus, ci hanno chiesto di parlar male degli altri concorrenti, delle Top”.

Next Post

Da maggio potremo spostarci, ma solo nella stessa regione

Dovremo aspettare la conferma entro questo fine settimana, quando il Premier Giuseppe Conte annuncerà agli italiani quali sono le decisioni definitive prese riguardo alla Fase 2 di questa pandemia che ha sconvolto la nostra vita negli ultimi due mesi, ma ormai le questioni principali sembrano delineate. Una delle domande che […]
Da maggio potremo spostarci ma solo nella stessa regione