Brindisi, torna a lavoro la donna di 52 anni licenziata perché malata di cancro

Redazione

“Sono molto contento se sono riuscito a contribuire, con il mio intervento nei confronti dell’amministratore delegato della multinazionale, a scrivere una pagina positiva in questa bruttissima storia. Lei non ha vinto solo per se stessa. Patrizia ha vinto per la dignità del lavoro di tutte le lavoratrici”.

E ancora “Sono molto contento che Zoe possa finalmente tornare a lavorare e che la sua determinazione e la sua tenacia abbiano vinto sui tentativi cinici e maldestri di dare un prezzo alla dignità di lavoratrice Questa è una storia che lascia traccia sul vero valore della vita e dei suoi diritti irrinunciabili”.

Sono state queste le parole pronunciate dal politico italiano nonché Presidente della Regione Puglia dall’aprile del 2005 ovvero Nichi Vendola, in merito alla vicenda che ha coinvolto la lavoratrice cinquantaduenne, dipendente della Lyondell Basell, licenziata perché malata di cancro. La donna in questione dopo il licenziamento non si è abbattuta anzi al contrario ha lottato e ha vinto questa battaglia, adesso può finalmente tornare a lavoro.

Next Post

Addio a Manrico Gammarota, l'artista è morto suicida il 10 Febbraio

Il mondo del cinema è stato colpito il 10 Febbraio 2015, da un profondo lutto. Ad andersene all’età di 60 anni l’attore, regista e autore televisivo italiano Manrico Gammarota, vincitore del premio Persefone nel 2009 come miglior attore. Nato a Barletta l’8 ottobre del 1955, l’attore è morto suicida lasciando un […]