Campigliano, giovane donna uccisa dal marito che si è in seguito suicidato

Redazione

Ancora un caso di femminicidio, un’altra donna uccisa dal marito, un’ennesima tragedia familiare. E’ successo ieri mattina, domenica 1° Febbraio 2015, a Campigliano, la frazione italiana situata nel comune di San Cipriano Picentino nella Provincia di Salerno. Giustina Copertino, 29 anni, si trovava al centro sportivo “Club Fiore” in occasione della gara di nuoto alla quale stava partecipando il figlio più grande della coppia, un bambino di soli 9 anni.

Salvatore Varavallo, 35 anni, si è recato sul posto e ha telefonato alla moglie chiedendole di raggiungerlo fuori dal centro sportivo. La donna ha così raggiunto il marito, dal quale si stava separando, che l’ha colpita sparandole cinque colpi. L’uomo ha poi sparato contro la vettura della donna e dopo è tornato vicino alla moglie per spararle altri due colpi.

Mentre la donna veniva soccorsa, Salvatore Varavallo ha ricaricato l’arma, l’ha rivolta verso se stesso e ha fatto partire un colpo. Entrambi sono stati subito trasferiti all’ospedale ma purtroppo non ce l’hanno fatta, se ne sono andati lasciando due bambini,uno di 9 anni e uno di 4 anni.

Next Post

Miguel Bosè pronto a tornare con un nuovo disco intitolato "Amo"

Sono passati cinque lunghi anni dall’ultimo album in studio pubblicato dal cantante, , compositore, attore cinematografico e conduttore televisivo italo-spagnolo Miguel Bosè ed intitolato “Cardio”. Ed ecco che a distanza di cinque anni l’artista è pronto a tornare sulla scena musicale con un nuovo album intitolato “Amo”, un tributo all’amore, […]