Cancro intestinale, alcune sensazioni possono lanciare l’allarme

Redazione

Il cancro dell’intestino si sviluppa quando le cellule dell’intestino si dividono e si moltiplicano troppo rapidamente, il che può disturbare il sistema digestivo.

Gli specialisti hanno spiegato che la sensazione di non essere in grado di svuotare completamente l’intestino potrebbe essere un segno rivelatore di cancro intestinale.

Cancro intestinale alcune sensazioni possono lanciare allarme
foto@Flickr

Esistono alcuni segni e sensazioni che possono anche anticipare una diagnosi di cancro intestinale, come ad esempio il cambiamento nelle abitudini intestinali come diarrea o stitichezza, o cambiamento nella consistenza delle feci.

La possibilità di sangue nelle feci o disturbi addominali persistenti, come crampi addominali.

Sono presenti molto spesso anche sensazione di debolezza, affaticamento e mancanza di respiro causata da un basso livello di globuli rossi. Perdita di peso inspiegabile.

Ovviamente, spiegano i medici non solo perchè hai questi sintomi, significa necessariamente che hai un cancro all’intestino.

Come spiega l’Ashford Hospital, questi sintomi possono essere collegati ad altri problemi di salute come le emorroidi.

La ricerca ha dimostrato che molti fattori possono aumentare la probabilità di sviluppare la malattia. Il rischio di sviluppare il cancro dell’intestino (colorettale) dipende da molte cose, tra cui età, fattori genetici e stile di vita.

Avere uno o più fattori di rischio non significa che svilupperai sicuramente il cancro intestinale.

Il ruolo che la dieta svolge nell’influenzare il rischio intestinale è ancora sconosciuto o incerto, ma si sa che alcuni alimenti possono certamente influenzare il rischio di cancro intestinale.

Diversi studi hanno dimostrato che mangiare molta carne rossa e lavorata aumenta il rischio di cancro intestinale.

Fonte: Express

Next Post

Vaccino Covid: La terza dose è necessaria?

La dottoressa Catherine O’Brien, responsabile per i vaccini e l’immunologia dell’OMS, ha identificato che in realtà ci sono tre ragioni per cui sarebbe auspicabile una dose extra del vaccino Covid-19 e delle sue varianti. Nel programma “Science in Five”, trasmesso proprio dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sul portale ufficiale, O’Brien ha […]
Vaccino Covid La terza dose necessaria