Cernusco, uomo ucciso nella sua auto nel box di casa

Redazione

Una vera e propria esecuzione, un agguato come quello che si riserva generalmente agli affiliati dei clan che hanno commesso qualche “errore” imperdonabile, eppure siamo solo a Cernusco, un tranquillo paese del milanese, e di legami alla malavita per ore non ne sono emersi.

Nelle scorse ore un 63enne, è stato ucciso con almeno 10 colpi di pistola a Cernusco sul Naviglio: il cadavere è stato trovato nei box di un condominio, all’interno dell’auto della vittima.

A scoprire il corpo, intorno alle 19, è stato un vicino di casa, che dopo aver sentito gli spari ha subito allertato i carabinieri.

La vittima, originaria di Taranto ma da molti anni residente in Lombardia, viveva nello stabile dove è stato trovato senza vita. Al piano dei box non ci sarebbe un sistema di sorveglianza, ed è quindi possibile che l’assassino lo sapesse e abbia scelto di proposito quel punto per non essere riconosciuto dalle immagini.

Naturalmente la prima traccia che gli investigatori hanno seguito è quella della criminalità, eppure l’unica macchia sulla sua fedina penale è un piccolo e datato precedente per droga.

Next Post

Varese, arrestato l’aggressore della 15 enne accoltellata al volto

Varese è una delle città più tranquille della Lombardia, con un basso tasso di tranquillità, ed è proprio per questo che la brutale aggressione aveva sconvolto tutti: nei giorni scorsi una ragazzina di soli 15 anni era stata aggredita, mentre ritornava a casa da scuola, e sfregiata con un coltello. […]
Bazzano custode uccide ladro sparandogli alla schiena