Gio. Dic 12th, 2019

24Hlive.it

Tutte le news del web

Disposofobia, ecco di cosa si tratta

Disposofobia ecco di cosa si tratta

Ognuno di noi è particolarmente legato a degli oggetti, magari senza valore estrinseco rilevante, ma che rivestono per noi un’importanza particolare e ci pare quindi impossibile separarcene.

A volte capita che questi oggetti diventano tanti, e sembra che non si ha più spazio dove metterli: arriva quindi il momento di fare una cernita e liberare spazio.

Ma ci sono persone che considerano importanti e irrinunciabili qualsiasi oggetto, tanto da arrivare a soffrire di una vera e propria patologia: la disposofobia.

La disposofobia altro non è che una forma di accumulo patologico: il soggetto ha sempre grandi difficoltà a disfarsi o a separarsi dagli oggetti, che finiscono per accumularsi e invadere gli ambienti in cui vive fino a renderli non più vivibili.

L’accumulo spesso interferisce con le attività domestiche del soggetto, fino a diventare centrale in tutta la sua vita: difficile sviluppare e coltivare anche relazioni sociali quando si vive praticamente sommersi di cose.

Spesso all’origine della disposofobia c’è un trauma di tipo affettivo, come la perdita di una persona cara o una delusione amorosa, ma le cause possono anche essere diverse e concomitanti.

Il trattamento del disturbo da accumulo è molto complesso, ma i due principali interventi per la gestione della disposofobia sono la psicoterapia e il trattamento farmacologico.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...
Copyright 2012 © 24hlive.it All rights reserved. | Newsphere by AF themes.