Ecco i segni per scoprire se avrai la disfunzione erettile

Ecco i segni per scoprire se avrai la disfunzione erettile

Quali sono i segni che presagiscono la disfunzione erettile

Anche se attualmente non hai problemi con il tuo partner a letto durante i rapporti intimi, potrebbero esserci ancora dei problemi nascosti che possono essere svelati con dei segni premonitori.

Anche se si è in piena forma attualmente, il problema della disfunzione erettile può in realtà covare in silenzio.

I problemi di erezione in genere non si limitano a saltar fuori dal nulla, però. In molti casi, specialmente se stiamo parlando di una causa fisica della disfunzione erettile, piuttosto che mentale, ci sono alcuni segni che possono servire da precursore di problemi che potrebbero insorgere.

A volte, un problema di erezione minore potrebbe essere un segno che sei diretto verso tale problematica. Potrebbe anche essere il modo in cui il tuo corpo ti fa capire che hai un’altra, più seria preoccupazione da affrontare, spiega S. Adam Ramin, MD, direttore medico di Urology Cancer Specialists a Los Angeles.

Quindi nessun problema intimo e di erezione deve essere sottovalutato. Ecco qualche segno premonitore che può indicare un possibile problema di disfunzione erettile nel prossimo futuro.

Segno di disfunzione erettile: nessuna erezione al mattino

Le erezioni notturne e mattutine non hanno nulla a che fare con la sensazione di eccitazione: accadono perché il tuo cervello rilascia meno noradrenalina, un ormone che impedisce alle erezioni di accadere ininterrottamente, durante il sonno.

Le erezioni notturne e quelle mattutine sono positive perchè indicano che i vasi sanguigni che permettono al sangue di fluire verso l’organo maschile, sono sani, dice il Dr. Ramin.

Se inizi a notare che ti stai svegliando con un’erezione meno spesso del solito, ciò potrebbe significare che quei vasi sanguigni non funzionano come dovrebbero, rendendo più difficile il flusso di sangue per l’erezione.

Segno di disfunzione erettile: non pensi ai rapporti intimi come prima

Se le cose che di solito ti stimolano ad avere rapporti intimi non funzionano più, ci sono buone probabilità che i tuoi livelli di testosterone siano inferiori al normale.

Il testosterone è il principale ormone responsabile del tuo desiderio, spiega l’urologo ed esperto di sesso di New York David Shusterman, MD. Se crolla, anche il tuo desiderio di conseguenza ne risente.

A prescindere dai rapporti intimi, si possono notare altri segni di basso livello di testosterone come affaticamento o cambiamenti dell’umore.

Segno di disfunzione erettile: il colesterolo o la lettura della pressione sanguigna è alta

Due dei più comuni pericoli? Colesterolo alto e alta pressione sanguigna

Il colesterolo totale alto è pari a 240 milligrammi per decilitro (mg / dl) o superiore e le recenti linee guida hanno appena abbassato la soglia per l’ipertensione a 130/80  o superiore. ( Una singola lettura alta della PA probabilmente non è un grosso problema, ma più di due o tre letture elevate nel tempo probabilmente significano avere la pressione alta).

Sia il colesterolo alto che l’ipertensione arteriosa possono danneggiare i vasi sanguigni, facendoli perdere la loro elasticità. Ciò rende più difficile un maggior afflusso di sangue nell’organo maschile, afferma il Dr. Ramin.

Segno di disfunzione erettile: hai iniziato una nuova prescrizione di farmaci

Antidepressivi e farmaci per l’ipertensione arteriosa sono colpevoli, afferma il Dr. Ramin.

Gli antidepressivi come gli SSRI (come il Prozac o il Paxil) e gli SNRI (come Effexa XR e Cymbalta) rendono più difficile per gli ormoni e i segnali chimici che ti fanno sentire eccitato, come la norepinefrina, di raggiungere il cervello, spiega il dott. Ramin. E questa diminuzione della libido può rendere più difficile l’erezione. In genere, potresti iniziare a notare questi sintomi entro un paio di settimane dall’inizio dell’assunzione delle medicine.

I farmaci per la pressione del sangue, naturalmente, lavorano per abbassare la pressione sanguigna. Questa è una buona cosa per la tua salute generale, ma può essere un male per la tua vita intima. BP inferiore significa meno afflusso di sangue alle arterie dell’apparato maschile, il che potrebbe significare che cominciano ad esserci dei problemi dice il dott. Ramin.

Segno di disfunzione erettile: le gengive sono gonfie, molli o sanguinare facilmente

Le gengive gonfie, dolorose o sanguinanti quando si spazzola o con filo interdentale sono probabili segni di malattie gengivali. Ciò non causa direttamente ED, ma può innescare una catena di eventi che potrebbe creare problemi per l’organo maschile, spiega il dott. Shusterman.

Questo perché le malattie gengivali possono portare a infiammazioni in tutto il corpo, che a loro volta possono danneggiare i vasi sanguigni. E se i tuoi vasi sanguigni non funzionano correttamente, sarà più difficile far scorrere il sangue e sostenere l’erezione.

Segno di disfunzione erettile: non riesci a dormire bene

La mancanza di sonno può portare a problemi di erezione. Ciò può essere in particolare se si hanno apnee notturne, un disturbo del sonno in cui la respirazione si interrompe spesso durante la notte.

Quasi il 70 percento dei ragazzi che hanno apnea notturna hanno anche l’ED, secondol’International Society for Sexual Medicine.

La privazione del sonno provoca il crollo dei livelli di testosterone e può farti sentire più stressato o ansioso, spiega il dottor Shusterman. E tutte queste cose possono abbassare o far crollare direttamente la tua libido e rendere più difficile l’erezione.

Cosa fare se si notano problemi di erezione

Se noti qualcosa di particolare nelle tue erezioni, ad esempio che iniziano a sembrare insolite, parlane con fiducia con il tuo medico, raccomanda il dott. Ramin.

A volte il problema può essere semplice, come ad esempio modificare le medicine se prendi delle prescrizioni che ti stanno mettendo a dura prova. Se si scopre che il problema deriva da un problema di salute di base, la diagnosi e il trattamento potrebbero essere la chiave per riportare le tue erezioni alla normalità. Ciò potrebbe comportare test per misurare cose come la pressione sanguigna, il colesterolo o i livelli di testosterone.

In entrambi i casi, il medico potrebbe anche essere in grado di offrire aiuto a breve termine per mantenere i tuoi rapporti intimi ancora in buona salute, ad esempio con prescrizioni di farmaci come  Cialis, Viagra o Levitra.

foto@MaxPixel.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *