In Corea aspettano l’anno della Pecora

Redazione

“Paese che vai usanze che trovi”, diceva un vecchio adagio e questo spesso riguarda anche il modo di identificare gli anni solari.

Il 2015 sarà per i coreani “Eulminyeon”, l’anno della Pecora, l’ottavo animale nel gruppo di divinità guardiane. Dodici, nel paese dell’estremo oriente gli anni si identificano con gli animali del Sibijisin.
Gli animali della Sibijisin sono il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la pecora, la scimmia, il pollo, il cane e il maiale .

Gli animali, in questo paese, sono stati, per tanto tempo, venerati come guardiani contro gli spiriti maligni.

In questo calendario particolare, ogni anno, è segnato da un jisin. Poichè ci sono dodici jisins, il ciclo si ripete ogni 12 anni . La tradizione vuole che le persone possiedono la personalità dell’animale che segna il loro anno di nascita.

Next Post

Maltempo neve sulle Alpi e sugli Appennini

Freddo e neve sulle montagne italiane anche a bassa quota. Capodanno di freddo per il Bel Paese Venti freddi dal Nord Europa soffiano sull’Italia. Da ieri è gelo sulle montagne italiane e i meteorologi avvertono che il freddo durerà per qualche settimana. Il “generale inverno” ha fatto il suo ingresso […]