Salvati 1300 migranti in 24 ore. Donna partorisce in barca

Redazione

Non si fermano gli sbarchi di immigrati. Ancora nuovi arrivi sulle coste italiane. La notte scorsa più di mille persone sono giunte su un barcone della speranza.

Nella giornata di Natale una donna nigeriana soccorsa dalla nostra Marina militare ha dato alla luce un bambino: il parto è avvenuto sulla nave “Etna”. Il piccolo sta bene, pesa 2 chili e mezzo e si chiama Salvatore Testimony. Mamma e bambino sono stati ricoverati in un ospedale nella città dello stretto.

Una nascita che nel giorno più bello dell’anno assomiglia tanto ad un lieto fine.

Complice il mare calmo dei giorni scorsi le coste italiane sono diventate di nuovo terra di sbarchi. 1300 i nuovi arrivati nelle ultime ore. 400 quelli giunti a Pozzallo, nel Ragusano. A bordo della nave, arrivata la notte scorsa, c’era anche un cadavere. La Polizia di Stato ha avviato le indagini per capire le cause della morte del giovane deceduto.

Next Post

In Corea aspettano l'anno della Pecora

“Paese che vai usanze che trovi”, diceva un vecchio adagio e questo spesso riguarda anche il modo di identificare gli anni solari. Il 2015 sarà per i coreani “Eulminyeon”, l’anno della Pecora, l’ottavo animale nel gruppo di divinità guardiane. Dodici, nel paese dell’estremo oriente gli anni si identificano con gli […]