L’Aquila, continuano le scosse di terremoto nella notte

Redazione

È stata una notte a dir poco lunga e caratterizzata dalla paura, ma per fortuna, nonostante la terra ha continuato a tremare, nessun danno rilevante a cose e persone è stato rilevato.

Tutto è iniziato ieri alle ore 18.35, quando c’è stato un terremoto con epicentro in provincia di L’Aquila. Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) ha informato che la scossa è stata di Magnitudo 4.4 (la stima provvisoria era tra  4.4 e 4.9).

“Si tratta di un altro sistema di faglie”, ha detto all’ANSA il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). “Si tratta comunque – ha proseguito – di un’area ad alta pericolosità sismica”.

Già nelle ore precedenti si erano verificate altre scosse, di entità minori, ed altre sono state chiaramente avvertite nel corso della notte.

Molta gente ha preferito riversarsi in strada, per paura della tenuta delle proprie abitazioni, e le scuole sono state chiuse in via preventiva.

 Il terremoto è stato avvertito anche a Rieti, nel Frusinate, a Roma e la scossa più forte persino fino a Napoli.

foto@Flickr

Next Post

Francia, prete pedofilo ucciso con un crocifisso

Sovente la legge è lenta e fa fatica a fare il suo corso, con le condanne che, quando arrivano, non aiutano certo a superare le conseguenze di atti gravissimi come abusi subiti da ragazzini e bambini. Allentata la cappa di omertà e tabu che ha coperto l’argomento per decenni, negli […]
Francia prete pedofilo ucciso con un crocifisso