OMS raccomanda la mascherina anche dopo il vaccino

Redazione

La portavoce dell’OMS, Margaret Harris, ha dichiarato che la mascherina dovrebbe essere indossata dopo aver ricevuto il vaccino per il Covid-19 e ha affermato: “Quello che vogliamo è ridurre la trasmissione del virus. Quindi non sappiamo (ancora) se i vaccini impediranno la trasmissione“.

Harris ha risposto alle domande sull’epidemia di Covid-19 durante la regolare conferenza stampa settimanale tenutasi presso l’Ufficio delle Nazioni Unite di Ginevra.

OMS raccomanda la mascherina anche dopo il vaccino

I vaccini attuali sono molto efficaci nel prevenire malattie gravi o la morte se contagiati“. Ha detto Harris, sottolineando che coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino dovrebbero continuare a indossare le mascherine.

Quello che vogliamo è ridurre la trasmissione (del virus). Quindi non sappiamo (ancora) se i vaccini impediranno la trasmissione. Quindi, indossare la maschera significa prevenire la trasmissione quando sei a stretto contatto, in mezzo alla folla, o in uno spazio ristretto, e dove non puoi uscire da quello spazio ristretto“, ha detto Harris.

Sottolineando che indossare una mascherina può ridurre il rischio di trasmissione di varianti di Covid-19, Harris ha sottolineato che indossare una mascherina da sola non sarebbe sufficiente per prevenire la diffusione del virus.

Harris ha sottolineato che dovrebbero essere seguite tutte le misure di salute pubblica generale, come seguire le regole di distanziamento sociale, evitare la folla e gli spazi chiusi, prendere ogni precauzione quando si esce e ventilare le stanze.

Ribadendo che gli scienziati non sanno ancora se i vaccini aiuteranno a ridurre la trasmissione, Harris ha detto: “Pensiamo che (i vaccini) aiutino in questo, ma non fanno tutto. Ecco perché ti abbiamo chiesto di prendere altre precauzioni“.

Secondo i dati riportati all’OMS, nel mondo sono state somministrate 2,16 miliardi di dosi di vaccino Covid-19, portando il numero totale di casi a 174 milioni e il numero di decessi a 3,8 milioni..

Next Post

Cina: Ricercatori scoprono nuovi tipi di coronavirus

I ricercatori cinesi hanno scoperto nuovi tipi di coronavirus, compresi quelli molto simili al classico SARS-CoV-2 che ha causato l’attuale pandemia. La ricerca mirava a scoprire quanti coronavirus ci sono nei pipistrelli e quanti di loro sono a rischio di infettare l’uomo. Nello studio, condotto da maggio 2019 a novembre […]
Ricercatori scoprono nuovi tipi di coronavirus