Possibile comunicare con le persone che dormono

Redazione

Un nuovo studio ha rivelato che è possibile comunicare con persone che dormono o che stanno sognando. Nello studio, è stato osservato che i soggetti hanno risposto correttamente ad almeno una domanda nel 47% delle sessioni di sonno totali in cui è stato confermato che avevano sogni chiari.

Possibile comunicare con le persone che dormono

Lo studio, pubblicato sulla rivista peer-reviewed Current Biology negli USA, è stato condotto con 36 volontari in quattro diversi laboratori, uno dei quali aveva sogni chiari a causa del disturbo della sonnolenza diurna (Narcolessia), e gli altri che avevano una diversa stato di sogno in rete.

Nello studio, che è stato determinato in anticipo con quali movimenti oculari o gesti per rispondere alle domande poste ai soggetti addormentati, è stato osservato che i soggetti hanno dato risposte corrette ad almeno una domanda nel 47 percento delle sessioni di sonno totali in cui hanno è stato confermato di avere sogni chiari.

I ricercatori hanno notato che i soggetti sono stati monitorati con strumenti di elettroencefalogramma (EEG) durante il sonno e che hanno interagito con i partecipanti nella fase più profonda del sonno attraverso il suono, la luce lampeggiante e il contatto fisico.

Semplici domande di matematica, quante volte la luce lampeggia, quante volte sono state toccate fisicamente e Parli spagnolo? Nello studio, a cui è stato chiesto di rispondere a domande di base sì-no in quanto tali, è stato notato che i partecipanti di solito venivano svegliati dopo una risposta corretta per trasmettere i loro sogni senza dimenticarli.

Abbiamo scoperto che le persone nel sonno REM possono interagire con il ricercatore che ha chiesto loro e comunicare in tempo reale, e che le persone che sognano hanno la capacità di comprendere le domande, usare la memoria durante i sogni e produrre risposte“, ha detto Ken Paller, psicologo della Northwestern University.

I ricercatori hanno notato che lo studio potrebbe essere utilizzato per trattare disturbi di salute mentale interferendo con i sogni, oltre a portare un nuovo approccio al tipo di reazioni che si verificano nel cervello durante il sogno.

Affermando che cercare di comunicare con qualcuno che sta sognando mentre dorme è eccitante quanto cercare di comunicare con un astronauta nello spazio, i ricercatori hanno sostenuto che il loro lavoro contribuirà anche alla ricerca futura sui sogni e sulla memoria.

I loro studi possono essere utili anche nel trattamento dei disturbi del sonno, i ricercatori hanno notato che i loro risultati mostrano quanto sia importante il sonno per preservare la memoria.

Next Post

Google rilascia Android 12 per sviluppatori

Google ha scoperto le carte sul nuovo Android 12 e ha rilasciato una prima versione per sviluppatori del nuovo sistema operativo. La Developer Preview 1 è diventata disponibile e può essere installata su Pixel 3 o dispositivi successivi della serie Pixel e hai un collegamento alle istruzioni di installazione tramite […]
Google rilascia Android 12 per sviluppatori