Rosalia, la piccola mummia di Palermo apre e chiude gli occhi

Redazione

Nei giorni scorsi si era parlato di miracolo, o di un fenomeno soprannaturale, in ogni caso, tutti concordi nell’affermare che Rosalia, la piccola mummia delle catacombe dei cappuccini di Palermo “apre e chiude gli occhi”.

Ma i cappuccini, dopo alcuni giorni, hanno sentito l’esigenza di chiarire la situazione, sostenendo che non c’è alcun mistero che gira intorno alla piccola mummia Rosalia, ma si tratta semplicemente di un’illusione ottica, prodotta dalla luce che filtra dalle finestre laterali, e che durante il giorno è soggetta a cambiamenti. Ad affermare ciò è stato Piombino-Mascali, conservatore del sito nel quale sono custodire oltre tremila mummie.Lo stesso aggiunge: «La mummia ha cambiato posizione. Prima era inclinata grazie a un supporto ligneo. Adesso, nella nuova vetrina, è in posizione orizzontale. Si osserva quindi, meglio che in passato, che le palpebre non sono totalmente chiuse, nè lo sono mai state. Il fenomeno non è da imputarsi all’umidità. La vetrina espositiva è concepita, infatti, per bloccare qualsiasi forma di vita batterica».

Rosalia, la piccola mummia di Palermo apre e chiude gli occhi

 

Next Post

"Scaldatevi è estate romana": al via l'estate della capitale con tanti eventi fino al 30 settembre

“Scaldatevi è estate romana” è il titolo della 27° edizione dell’estate della capitale che prevede tante serate con eventi unici da sabato fino al 30 settembre. Un’edizione molto ricca grazie anche ai 600 mila euro in più che la giunta Marino stanzierà nella giornata di oggi dopo la protesta dei […]