Allergia: Attenzione a non confonderla con i sintomi Covid

Redazione

Le allergie fioriscono in questo periodo indipendentemente dall’età, dal sesso, dalla razza o dalle condizioni socioeconomiche. In generale, le allergie sono più comuni durante l’infanzia, sebbene l’insorgenza iniziale possa verificarsi a qualsiasi età.

Allergia Attenzione a non confonderla con i sintomi Covid

Con la fioritura di erba, fiori e alberi in primavera, il polline si diffonde nell’atmosfera e raggiunge la nostra bocca, naso, occhi e polmoni. L’allergia si manifesta, soprattutto dopo il vento, poiché il polline si disperde maggiormente nell’aria. Alcuni pollini sono anche diffusi nell’ambiente da api e insetti. L’allergia primaverile più tipica è vista come rinite allergica ( comunemente chiamato raffreddore da fieno). La rinite allergica si osserva nel 30 percento di quelli con natura allergica.

Nelle città ad alta densità abitativa circondate da edifici alti, la superficie dell’edificio attira il polline a causa dell’elettricità statica. Al contrario, c’è pochissimo polline in riva al mare.

Gli organi più frequentemente presi di mira dagli allergeni inalati sono il naso, gli occhi e i polmoni. Di conseguenza, si verificano rinite allergica, congiuntivite, asma e orticaria acuta. Provoca disturbi come congestione, secrezione, starnuti, secrezione nasale, prurito nasale, lacrimazione, prurito e arrossamento degli occhi, aumento della secrezione nei polmoni, tosse, respiro sibilante, arrossamento della pelle e prurito. Questi sintomi possono essere confusi con i sintomi di Covid-19. Tuttavia, la febbre alta non è presente nelle allergie. In Covid-19, d’altra parte, a volte possono verificarsi mal di gola, tosse secca, brividi, perdita del gusto e dell’olfatto e soprattutto febbre alta, congestione nasale e secrezione. Tuttavia, starnuti e prurito nasale non si verificano come nelle allergie.

È importante determinare quale tipo di pianta è allergica al polline eseguendo test allergologici. Il metodo di base è evitare l’allergene, come in tutte le malattie allergiche. Per questo, prima di tutto, devono essere determinate le sostanze che causano allergie. Nei casi in cui non è possibile interrompere il contatto con gli allergeni, i trattamenti farmacologici vengono messi in discussione e la malattia può essere controllata.

Alcune regole semplici per gli allergici sono quelle di utilizzare un umidificatore a casa, poiché l’aria secca può peggiorare la rinite allergica nelle case con riscaldamento. Cambiare i filtri utilizzati nei condizionatori ogni mese, acquista filtri speciali che catturano gli allergeni. Lavare regolarmente le mani e il viso.

È utile fare la doccia e lavare i capelli prima di andare a letto, non coltivare piante a casa e non asciugare i vestiti all’aperto durante la stagione dei pollini. Tenere i finestrini chiusi durante la guida in macchina durante la stagione dei pollini.

Next Post

Studiare la felicità aiuta la nostra salute mentale

Uno studio ha affermato che gli studenti universitari che seguono lezioni sulla “felicità” possono migliorare la loro salute mentale, sulla base dei dati degli studenti che hanno preso lezioni sulla felicità all’Università di Bristol, secondo la BBC. Il materiale include episodi, conferenze e discussioni su argomenti che hanno dimostrato di […]
Studiare la felicita aiuta la nostra salute mentale