Animali più veloci del pianeta? Quali sono

Comunemente sappiamo che, in una corsa, la lepre, salvo che si faccia un risposino lungo la strada, vince a man basse una gara di velocità contro la tartaruga, ed il leone agevolmente riesce ad afferrare la preda che ha puntato, e di certo più agevolmente di un orso che di contro ha la sua notevole stazza fisica a rendere meno agile i suoi movimenti.

Ma, in assoluto, quali sono gli animali più veloci del pianeta?

Curioso ma vero, al primo posto in assoluto non c’è un felino, come immaginato da tutti noi: ad aggiudicarsi lo scettro è nientemeno che il falco pellegrino.
In tutto il mondo animale nessuno è in grado di battere il falco pellegrino, che con i suoi incredibili 320 km/h scende dal cielo come un siluro in picchiata sulla preda. Il suo corpo a goccia, la coda corta e le ali grandi sembrano essere state perfettamente studiate per sfruttare al massimo i principi dell’aerodinamica.

All’interno delle sue narici poi si trovano degli opercoli che consentono a questo animale di respirare normalmente anche in volo; a quelle velocità e altitudini, infatti, la forza e la pressione dell’aria rischierebbe di far esplodere i suoi polmoni.

L’Aquila reale contende il primato al falco pellegrino, dato che riesce spesso a superare i 300 km/h. E’ presente soprattutto in Nordamerica ed in Nordafrica, ed è un animale amatissimo in tutto il mondo. Appartiene alla famiglia Accipitridae, ed è un rapace conosciuto ovunque.

Per i più puntigliosi però, c’è da fare un’altra precisazione: il falco pellegrino si lascia andare alla forza di gravità, scendendo in picchiata verso la terraferma e non si tratta, quindi, di un vero e proprio primato di velocità.

Parlando solo di volo vero e proprio, diversi autori assegnano il primato al Croccolone, volatile molto resistente che vola dalla Svezia al Nord Africa in due giorni: ciò significa che mantiene un ritmo di 100km/h senza mai fermarsi per 48 ore.

Naturalmente non poteva non trovarsi sul podio anche il ghepardo, il più veloce in assoluto per quanto riguarda la terra ferma.

Questo bellissimo felino dalla pelliccia maculata è il predatore terrestre più veloce che esista: ha infatti la capacità di coprire brevi distanze correndo a non meno di 120 km orari. Riesce però a correre così in fretta per poco: la sua resistenza non è molto elevata e correre così tanto alzerebbe eccessivamente la sua temperatura corporea.

Vive in Medio Oriente e nelle savane dell’Africa.
Al terzo posto si piazza il Pesce Vela, l’equivalente del ghepardo ma in acqua. Questo pesce dalla forma molto curiosa può raggiungere i 110 km/h e un dettaglio ancor più sorprendente è che la velocità che raggiungono gli permette di saltare fuori dall’acqua.

Scendendo la classifica si trovano numerosi animali notoriamente veloci, ma a sorpresa nella top ten spicca anche lo struzzo, che è anche l’uccello più grande che esista. Le sue dimensioni però non gli impediscono di correre: pur pesando 150 kg, lo struzzo corre raggiungendo una velocità di 70 km/h, anche se non può volare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *