Ven. Ago 23rd, 2019

24Hlive.it

Tutte le news del web

L’attore Domenico Diele uccide una donna travolgendola con la sua auto

L’attore Domenico Diele uccide una donna travolgendola con la sua auto

L’attore Domenico Diele è stato arrestato la notte scorsa per aver investito ed ucciso una donna nei pressi dell’uscita autostradale di Montecorvino Pugliano in provincia di Salerno.

L’attore era alla guida della sua automobile e non avrebbe dovuto guidare, in quanto la patente gli era stata sospesa lo scorso dicembre per uso di stupefacenti. Nonostante la sospensione della patente l’attore non soltanto era alla guida ma è risultato positivo ai test di hashish e cocaina. Il giovane è stato arrestato con l’accusa con l’accusa di omicidio stradale aggravata. Oggi ci sarà l’udienza per la convalida del fermo.

La vittima la quarantottenne Ilaria Dilillo, è morta sul colpo per le ferite riportate nell’impatto, viaggiava sul suo scooter che è stato tamponato dall’auto guidata da Diele che non avrebbe rispettato al distanza di sicurezza e che procedeva a velocità non moderata. Secondo i primi soccorritori accorsi sul posto l’attore era sconvolto per quanto accaduto e avrebbe ripetuto più volte “Che ho fatto. Che ho fatto”.

Grande il dolore del padre della vittima, un appuntato dei Carabinieri in pensione che da poco aveva perso anche la moglie e come lui stesso ha dichiarato tra le lacrime gli restava solo la figlia nella sua vita. L’uomo ha detto: “Mi hanno rovinato l’esistenza. Era l’unica persona che mi rimaneva, l’unico sostegno. Adesso è venuto meno e io sono finito” e per quanto concerne la pena che potrebbe essere inflitta all’uomo che ha ucciso la figlia ha aggiunto: “Questi 16 anni di carcere di cui si parla sono solo nell’immaginario. Ci sono sempre i cavilli e le attenuanti”.

L’attore da diversi anni aveva avuto problemi con l’uso di sostanze stupefacenti, la patente gli era stata sospesa per la prima volta nel 2009 e da allora si sottoponeva con regolarità a controlli che alla fine dello scorso anno avevano portato a un nuovo ritiro della patente. Il giovane è noto per essere stato tra i protagonisti di diverse fiction, tra queste “Don Matteo”, “1992”, “1993”, “Di padre in figlia”, “Non uccidere” e sul grande schermo lo abbiamo visto nelle pellicole: “Acab – all cops are bastards”, “Mia madre”, “L’attesa” e altre pellicole di forte impatto emotivo. In questo periodo era impegnato nella pellicola diretta da Marco Ponti, “Una vita spericolata”, il cui titolo sembra una sorte di beffarda profezia per quanto accaduto.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...
Copyright 2012 © 24hlive.it All rights reserved. | Newsphere by AF themes.