Miopia per i giovani una vera e propria epidemia

Miopia tra i giovani una vera epidemia dovuta allo stile di vita

L’attuale stile di vita è il principale indiziato dell’enorme aumento della miopia soprattutto tra i giovani

Si tratta di una condizione che attualmente colpisce circa la metà dei giovani adulti negli Stati Uniti ed in Europa

La crisi globale dell’obesità è regolarmente in prima pagina, ma c’è poca consapevolezza riguardo ad un’altra vera epidemia di salute globale che è due volte più diffusa dell’obesità e che cresce ad un ritmo molto più rapido.

Attualmente ci sono fino a due miliardi e mezzo di persone a cui viene diagnosticata la miopia in tutto il mondo, con oltre un milione di nuovi casi ogni settimana e si stima possa salire a cinque miliardi entro il 2050.

Tale condizione attualmente colpisce circa la metà dei giovani adulti negli Stati Uniti e in Europa , il doppio della prevalenza di mezzo secolo fa e fino al 90% di adolescenti e giovani adulti in Asia . A Seoul , la capitale della Corea del Sud , un preoccupante 96,5% degli uomini di 19 anni è miope.

Ciò che è particolarmente preoccupante è che la miopia viene diagnosticata nei bambini in età scolare ed è fortemente in aumento.

Un bambino con un genitore miope ha il rischio tre volte superiore di sviluppare miopia o sei volte il rischio se entrambi i genitori sono miopi, nonostante questo sempre più bambini e adolescenti senza storia familiare di miopia alle spalle, vengono diagnosticati con tale condizione.

Il professor James Loughman , direttore del Centro per la ricerca oculare Irlanda (CERI), Dublin Institute of Technology, avverte che se non verranno adottate misure per affrontare l’epidemia di miopia, tutti i bambini indosseranno gli occhiali a scuola in un futuro non troppo lontano .

Miopia e stile di vita: Smartphone e cellulari

È inevitabile il dito sia puntato sull’utilizzo di smartphone e dispositivi mobili da parte dei bambini piccoli, ma il Prof Loughman sottolinea che non ci sono prove sufficienti per suggerire che questa da sola sia la causa dell’incremento della miopia iniziata prima dell’avvento di tale tecnologia.

Il fatto che la miopia si sia diffusa così rapidamente negli ultimi 50 o 60 anni suggerisce che questo non è genetico, ma un fenomeno guidato dall’ambiente e fortemente legato al nostro modello di stile di vita che cambia. I bambini iniziano la scuola in età precoce e trascorrono più anni nel sistema educativo. Stanno passando molto più tempo al chiuso, a scuola, a fare i compiti o su uno smartphone, un dispositivo o un computer e meno tempo all’aria aperta. Essere all’aperto sembra essere in qualche modo protettivo contro la miopia e la mancanza di tempo che i bambini trascorrono all’aperto è uno dei fattori più forti che sembra guidare questo aumento“.

Le ricerche condotte presso il DIT hanno rilevato che la stragrande maggioranza dei genitori (85%) considerava la miopia come un inconveniente dello stile di vita piuttosto che un rischio per la salute. Tuttavia, il prof Loughman avverte che essere miopi è la terza causa principale di cecità in Irlanda in quanto è un fattore di rischio per lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali come la cataratta, il glaucoma, il distacco della retina e la condizione non trattabile, la maculopatia miopica.

Vedete bambini molto piccoli in ristoranti e auto che tengono telefoni e tablet vicino ai loro occhi e questo sicuramente deve essere un fattore in cui i bambini diventano miopi più giovani e stanno peggiorando più velocemente. La miopia più giovane inizia e più velocemente progredisce maggiore è il rischio di sviluppare una complicazione più avanti nella vita “, spiega Loughman.

Con una nota positiva, il Prof Loughman sottolinea che mentre non è stato trovato alcuna reale soluzione per fermare l’aumento dell’obesità a livello di popolazione, ci sono trattamenti disponibili per rallentare la progressione della miopia nei bambini. Il CERI ha iniziato uno studio sull’uso di colliri atropina a basse dosi nei bambini caucasici per curare la miopia. Le gocce hanno dimostrato di ridurre il rischio di cecità fino all’80% nei bambini con miopia in Asia e, in alcuni casi, di interrompere la progressione.

Ci sono anche lenti a contatto speciali disponibili che rallentano la progressione della miopia e possono essere indossate quotidianamente o durante la notte.

Miopia ed aumento dei rischi

I bambini che sviluppano la miopia dovrebbero essere controllati, è aumentato il rischio di sviluppare condizioni accecanti e c’è qualcosa che si può fare per prevenire questo se si interviene al più presto. Abbiamo bisogno di capire i ragazzi che sono a rischio e questo può essere fatto facilmente misurando le dimensioni dell’occhio, se c’è qualche segno che l’occhio stia crescendo più velocemente di quanto dovrebbe, allora sappiamo che diventeranno miopi ed è ora di intervenire il processo. Ciò richiederebbe modifiche alla politica di salute pubblica per la crescita dei bambini “, afferma il Prof Loughman.

Sottolinea che le persone che hanno subito una chirurgia laser hanno ancora gli stessi fattori di rischio per le complicazioni che potrebbero portare alla perdita della vista come prima del trattamento.

L’optometrista di Galway, Andrea Concannon, crede che sia dovere dei professionisti dell’ottica educare i loro pazienti miopi e contemporaneamente i loro genitori, sull’elevato rischio di perdita della vista e su cosa possono fare per evitare che ciò accada.

Oltre a constatare la miopia nei bambini più piccoli molto più spesso, Concannon, specializzato in pediatria, vede oggi i figli di genitori che non sono mai stati miopi.

Prima diventi miope, più è probabile che tu abbia problemi nell’età adulta come il glaucoma, la cataratta e il distacco della retina. Recentemente ho visto un bambino che ha avuto un peggioramento del 25% nei suoi occhi nell’arco di soli sei mesi. Quando guardi le cose da vicino per un lungo periodo di tempo, i tuoi occhi si abituano a quel fuoco e il muscolo va in spasmo. “

Vent’anni fa, stavamo dicendo ai bambini di uscire  e non guardare la TV. Ora sono felice se guardano la TV perché significa che non sono sempre attaccati ai dispositivi che usano la loro visione da vicino” afferma.

Epidemia di Miopia: di cosa si tratta e quali rischi?

La miopia, detta anche miopia o ipermetropia, è una condizione per gli occhi in cui gli oggetti vicini o poco distanti come libri o telefoni sono chiari, ma gli oggetti che sono lontani come lavagne o televisori sono sfocati. È causato dal bulbo oculare leggermente troppo lungo. Questo cambiamento fisico non può essere invertito.

Perché i bambini sono più a rischio?

Nei bambini più piccoli, la miopia progredisce più rapidamente perché i loro occhi stanno crescendo a un ritmo più veloce, portando a livelli più elevati di miopia, occhiali più forti e più rischi per la salute degli occhi. Molto probabilmente un bambino con una bassa miopia in seconda classe non sarà in grado di leggere la lettera più grande sulla mappa dell’occhio quando raggiungerà le classi superiori. E’ raccomandato che i bambini trascorrano non più di due ore al giorno, fuori dall’orario scolastico, per i come compiti a casa, su dispositivi portatili, in lettura. I bambini di età inferiore a due anni non dovrebbero avere esposizione a display e schermi e dai due ai cinque anni non più di un’ora al giorno.

Come puoi prevenire o rallentare la miopia nel tuo bambino? 

– Si raccomandano pause regolari di alcuni minuti ogni 20 minuti.
– Consiglia il bambino di distogliere lo sguardo o cambiare la messa a fuoco guardando a distanza diversa ad esempio la TV, guardando fuori dalla finestra o andando a fare una passeggiata.
– Nei fine settimana, garantire un equilibrio tra tempo interno ed esterno. Meno tempo sullo schermo, più tempo fuori di casa.
– Se al bambino viene diagnosticata una miopia, chiedere al proprio oculista o optometrista un consiglio sugli interventi per rallentare la progressione della condizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *