Olio di cocco: Quali sono le controindicazioni?

Redazione

L’olio di cocco è stato usato frequentemente sia nei prodotti cosmetici ma anche a tavola, gli esperti spiegano che: “L’olio di cocco è un olio solido a temperatura ambiente. Si differenzia dagli altri grassi saturi per gli acidi grassi a catena media che contiene. Ci sono due diversi tipi sul mercato come “olio di cocco extra vergine” e “olio di cocco commerciale”. Ma la maggior parte di noi usa la forma commerciale, la forma elaborata e il danno alla salute umana“.

Olio di cocco Quali sono le controindicazioni

Le questioni relative ai benefici e ai danni dell’olio di cocco sono ancora controverse, gli esperti hanno sottolineato che le voci secondo cui l’olio ha effetti positivi sulla perdita di peso e sulle malattie cardiovascolari non sono state ancora scientificamente provate.

La riduzione dei grassi saturi e dei grassi trans assunti con gli alimenti è una delle questioni più importanti da considerare per la salute cardiovascolare:

L’American Heart Association raccomanda di non prendere più del 5-6 percento dell’energia giornaliera dai grassi saturi. Gli oli insaturi come l’olio d’oliva e l’olio di girasole sono raccomandati per la selezione dell’olio e gli oli saturi come burro, margarina, burro di cacao e cocco non sono raccomandati. Elevate quantità di grassi saturi possono aumentare il colesterolo LDL, che noi conosciamo come colesterolo cattivo, e possono causare malattie cardiovascolari a lungo termine“.

Next Post

Lupus: Un malattia subdola come quella di Selena Gomez

La cantante americana Selena Gomez ha subito un trapianto di rene nel settembre 2017 a causa del peggioramento della sua salute. L’artista soffre di Lupus Eritematoso Sistemico (LES), una malattia autoimmune, multisistemica e con manifestazioni molto varie che non ha realmente cura. “Questa patologia colpisce il sistema immunitario, costituito da […]
Lupus Un malattia subdola come quella di Selena Gomez