Pisa, genitori vendono la figlia per procurarsi cocaina

Pisa genitori vendono la figlia per procurarsi cocaina

La dipendenza da cocaina, come purtroppo risaputo, spinge ai gesti più estremi e inconsulti per procurarsi la dose giornaliera, ma la storia che vi raccontiamo oggi è di quelle che veramente non si vorrebbe mai leggere.

La terribile vicenda si è consumata a Pisa: due genitori, entrambi tossicodipendenti, sono arrivati a “vendere” la loro bambina di soli 4 anni a un pedofilo, in cambio di qualche dose di cocaina.

La procura del capoluogo toscano, competente per questo tipo di reati, ha concluso le indagini nei loro confronti ed emesso le ordinanze di fermo: oltre all’uomo e alla donna, rispettivamente di 36 e 26 anni, tra gli indagati c’è anche il pusher che avrebbe approfittato della piccola, un vicino di casa di 45 anni.

I genitori, secondo l’accusa, avrebbero “consapevolmente violato i doveri di protezione e garanzia derivanti dal loro ruolo di esercenti la responsabilità genitoriale”. Il padre e la madre, convocati dagli inquirenti, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

foto@Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *