Albania, scoppia la ressa per il pane mentre si scava tra le macerie

Redazione

L’Albania è in ginocchio: il sisma che l’ha interessata nelle scorse ore ha raso al suolo moltissime case e palazzi, e chissà quanti sono ancora sotto le macerie.

Al momento le vittime accertate sono 47 ma si continua incessantemente a scavare, anche grazie agli aiuti degli altri paesi del mondo che continuano ad arrivare.

In queste ore nuovi gruppi di volontari e operatori della Croce Rossa sono partiti per coadiuvare i soccorsi alla popolazione colpita dal sisma, tra cui un team di esperti nella potabilizzazione dell’acqua con 3 mezzi speciali dedicati e una squadra con un camion carico di materiale elettrico e idraulico per il campo base di Durazzo.

Gli ultimi quattro corpi ritrovati sono quelli di una mamma con i suoi tre bambini, estratti dalle macerie della loro villetta di tre piani a Durazzo dai vigili del fuoco italiani. Ci sarebbe ancora un disperso.

C’è paura, terrore per le scosse di assestamento che continuano a farsi sentire, ma anche fame: come ha raccontato l’Ansa, c’è ressa per il pane nei pressi dello stadio di Durazzo.

Decine di persone si accalcano attorno alle auto di volontari che portano aiuti, mentre altre si accalcano lungo le inferriate di una scuola dove arrivano derrate alimentari e generi di prima necessità.

Next Post

Chieti, 67 enne uccide la moglie a sassate

Certamente non era la prima volta che litigavano, ma purtroppo quella di ieri è stata l’ultima per una donna di 65 anni, uccisa dal suo stesso marito. La tragedia, l’ennesimo femminicidio, si è consumata a Torino di Sangro, dove l’uomo, 67 anni, ex operaio della Denso di San Salvo (Chieti), […]
Milano donna aggredisce con acido un 28 enne