E’ guerra a colpi di social tra Roberta Bruzzone e Selvaggia Lucarelli

Redazione

Se le stanno suonando a colpi di social network facendo divertire moltissime persone. Stimo parlando nello specifico dell’opinionista, conduttrice televisiva, blogger, conduttrice radiofonica e scrittrice italiana Selvaggia Lucarelli e della criminologa, personaggio televisivo e psicologa forense italiana Roberta Bruzzone. Quest’ultima si è sentita particolarmente offesa dall’imitazione messa in atto da Virginia Raffaele nel corso della quinta puntata del serale di Amici di Maria De Filippi motivo per il quale ha scritto sulla propria pagina Twitter “Chissà se ciò che le stanno preparando i miei legali lo troverà divertente”, riferendosi appunto alla Raffaele.

A questo punto è intervenuta la Lucarelli a difesa dell’imitatrice Virginia Raffaele dichiarando nello specifico “Leggo che la Bruzzone, in un tweet, lascia intendere di aver scomodato il suo favoloso team di legali per bastonare Virginia Raffaele che ha osato farne una parodia (divertente) ad Amici. Nella vita ho ricevuto un po’ di querele, alcune neanche le ricordo o non le ho mai sapute perché finiscono archiviate e tanti saluti, ma la lettera dell’avvocato della Bruzzone per un mio servizio su Sky me la ricordo bene. Spiccava. Non solo per la pretestuosità degli argomenti (era un servizio innocuo e fu l’unica tra 100 servizi a offendersi), ma perchè inviò copia al Ministero delle pari opportunità per accusarmi di sessismo. AL MINISTERO DELLE PARI OPPORTUNITA’. (che come immaginerete s’è occupato della cosa. Come no.). Ora, a parte che scomodare i tribunali per una parodia fa più ridere della parodia stessa, io al posto della Bruzzone della parodia sarei ben felice. La Raffaele è ben più simpatica e gnocca di lei. (tanto il ministero delle pari opportunità è stato abolito, magari scriverà alla Boldrini)”.

La Bruzzone non ha tardato a rispondere e al tweet di una fan che ha scritto “La Lucareli di solito è velenosa”, la Bruzzone ha risposto “Al suo posto anche io lo sarei..porella..la vità è stata davvero crudele con lei…e anche la genetica!”.

Next Post

Torino: morto per una scarica mentre rubava rame

Carignano (To): Un uomo di origini romene è morto folgorato mentre era intento a rubare dei cavi di rame in una centralina. Si trovava nei pressi di una centralina elettrica di Carignano, ed era intento a rubare dei cavi di rame, l’uomo, Constantin Cretu, di 55 anni, è rimasto folgorato […]
Torino morto per una scarica mentre rubava rame