Napoli, la piccola Noemi è ancora grave

Napoli la piccola Noemi ancora grave

Da giorni ormai tutto il paese si è stretto intorno alla famiglia della piccola Noemi, la bimba di 3 anni ferita in un agguato a Napoli.

Nelle scorse ore vi abbiamo parlato delle terribili immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza che circondano il luogo dove si è svolto l’agguato, dove un nuovo vestito di nero e col volto coperto ha sparato, cercando di uccidere un pregiudicato trentenne, ed invece ha ferito gravemente la piccola Noemi.

La piccola è ricoverata all’Ospedale Santobono, ferita da un proiettile che le ha trapassato i polmoni sfiorando il cuore, e nelle scorse ore i medici hanno rivelato il suo bollettino medico.
La piccola Noemi “è stabile, ma persistono le condizioni di criticità”, si legge nel bollettino medico.

“Si sta prestando la massima attenzione alle condizioni del polmone sinistro – quello più compromesso dal proiettile – per verificarne la vascolarizzazione. Le sue condizioni cliniche continuano ad essere gravi e la prognosi rimane riservata”.

Intanto gli investigatori continuano la caccia all’uomo, ma le indagini sono estremamente difficili: tanta, troppa omertà avvolge i cittadini, nessuno sembra aver visto e nessuno parla. Ed intanto una piccola innocente giace tra la vita e la morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *