Carenza di Vitamina D, quali sono i sintomi comuni?

Redazione

La carenza di vitamina D è diventata un problema di salute pubblica che colpisce circa un miliardo di persone in tutto il mondo, ed è una delle vitamine importanti per la salute delle ossa e dei denti e ha altre funzioni vitali nel corpo e può essere ottenuta dalla luce solare. rapporto, apprendiamo i sintomi della carenza di vitamina D.

Carenza di Vitamina D quali sono i sintomi comuni

Una persona potrebbe non rendersi conto di soffrire di una carenza di vitamina D, ma ci sono alcuni sintomi a cui prestare attenzione e la vitamina D è importante per la salute. La vitamina D aiuta ad assorbire il calcio, mantiene la salute delle ossa, regola i geni e la crescita cellulare, previene il rachitismo e l’osteoporosi e migliora il sistema immunitario.

La vitamina D si trova naturalmente in pochissimi alimenti e spesso in quantità molto piccole per aiutare una persona a soddisfare la propria dose giornaliera raccomandata.

Secondo la revisione del 2020, il 50% della popolazione mondiale ha livelli di vitamina D insufficienti negli Stati Uniti, mentre il 35% degli adulti ha una carenza di vitamina D.

La carenza di vitamina D è più diffusa tra le persone anziane e obese, molte persone con una carenza di vitamina D non hanno sintomi, tuttavia una carenza può causare diversi problemi come ad esempio infezioni o malattie frequenti.

La vitamina D aiuta a sostenere il sistema immunitario: svolge un ruolo nella regolazione della funzione immunitaria e nell’inibizione delle reazioni infiammatorie e può anche aiutare a prevenire le infezioni delle vie respiratorie superiori.

Poiché la vitamina D è la chiave per la salute delle ossa, una quantità insufficiente può causare ossa e muscoli deboli, che possono portare alla stanchezza.

I ricercatori che hanno condotto lo studio del 2014, che includeva 174 partecipanti con affaticamento, hanno scoperto che l’assunzione di vitamina D supplementare per 5 settimane ha migliorato significativamente i sintomi della fatica.

La vitamina D può aumentare la massa ossea e prevenire la perdita ossea. Il dolore alle articolazioni può anche derivare da problemi come l’artrite reumatoide e uno studio del 2012 ha collegato la carenza di vitamina D con un aumentato rischio di sviluppare artrite.

I risultati di uno studio in vitro fonti affidabili indicano che la vitamina D svolge un ruolo importante nella guarigione delle ferite poiché regola i fattori di crescita e altri composti che formano nuovi tessuti.

Next Post

Addormentarsi sul lato sinistro crea problemi cardiaci?

La posizione per dormire è molto importante, poiché può causare problemi di salute. Dormire con un cuscino sotto la schiena può aiutare ad alleviare il mal di schiena, ma può anche esacerbare i sintomi dell’apnea notturna. Dormire su un fianco può è meglio se la respirazione viene interrotta. Mentre dormi, […]
Addormentarsi sul lato sinistro crea problemi cardiaci