Napoli, parcheggiatore abusivo truffava l’Inps e lo stato

Redazione

Il reddito di cittadinanza, al di là degli obiettivi a lungo termine che si propone e che difficilmente riuscirà a realizzare, sta concretamente aiutando migliaia di persone che lungo tutto lo stivale si trovano in condizioni di povertà ed indigenza.

Ma purtroppo si sa benissimo che, in mezzo a tanti bisognosi reali, c’è sempre qualche “furbo” che cerca di truffare lo stato, come quello appena scovato in queste ore nel napoletano.

Un 55enne è stato sorpreso dalla polizia durante un normale controllo ed è stato fermato perché ha più volte violato il regime di libertà vigilata cui era sottoposto ma c’è di più: l’uomo percepiva il reddito di cittadinanza e aveva una pensione di invalidità, ma contemporaneamente faceva il parcheggiatore abusivo nei pressi della Stazione Centrale di Napoli.

Dopo la denuncia, gli agenti hanno proceduto anche al suo arresto: in libertà vigilata dall’inizio dell’anno, da tempo ignorava del tutto la misura imposta dal giudice, girando mezza Italia e “collezionando” segnalazioni e denunce, dalla tentata estorsione all’oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Il 55enne è stato quindi portato presso l’Istituto Casa di Lavoro di Aversa, a Caserta, dove inizierà a scontare la sua misura cautelare.

Next Post

A volte un abbraccio vale più di mille parole

Un abbraccio vale più di mille parole? Certamente, se non riesci a comprenderne il perché, puoi leggere alcune considerazioni importantissime da tenere sempre a mente: 1. Un abbraccio è come un boomerang: ritorna a te. 2. Tutti hanno bisogno di un abbraccio. Cambia il tuo metabolismo. 3. C’è qualcosa in un […]
A-volte-un-abbraccio-vale-piu-di-mille-parole