Donald Trump, sparatoria durante una sua conferenza stampa

Donald Trump sparatoria durante una sua conferenza stampa

Le elezioni presidenziali americane si avvicinano e l’atmosfera diventa sempre più rovente.

Il presidente uscente, Donald Trump, è consapevole che è forse l’anno peggiore di sempre per poter portare avanti una campagna elettorale, ma questo non lo ferma certo: il tycoon vede molto positivamente e con ottimismo la situazione.

Le basi per una ripresa ci sono tutte, per il presidente americano, che non vede alcun motivo per cui il Pil non debba crescere del 20% nel III trimestre di quest’anno.

Donald Trump sparatoria durante una sua conferenza stampa
Donald Trump (Foto@Flickr)

Eppure non sono mancati momenti di tensione alla Casa Bianca dopo che un agente del Secret Service si è avvicinato a Trump, che stava tenendo una conferenza stampa, e ha scortato fuori dalla stanza il presidente.

Poco dopo è ricomparso spiegando di essere stato allontanato per motivi di sicurezza in quanto all’esterno della Casa Bianca le forze dell’ordine avevano aperto il fuoco contro un sospettato. “Ora è tutto sotto controllo”, ha precisato Trump.

Il presidente ha inoltre riferito di essere stato portato dagli agenti dei Servizi segreti nello Studio Ovale e di sentirsi completamente al sicuro nelle loro mani.

Redazione

<em>Content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, appassionata di gossip, cronaca e curiosità.</em>