Femminicio a Catania: l’assassino è un novantenne

Redazione

Il femminicidio è figlio di una cultura ancora profondamente maschilista, in cui è l’uomo a “portare i pantaloni”, a prendere tutte le decisioni, a sottomettere moglie e figli.

E non riguarda, come spesso si crede ad errore, solo i giovani e lo dimostra una drammatica storia che viene da Catania.

Lo scorso 3 gennaio un uomo, di 90 anni, al termine di una lite ha ucciso la moglie, di 79 anni, con colpi di bastone nella loro casa di Mascali (Catania). La donna è deceduta 48 ore dopo nel Policlinico di Catania dove era stata ricoverata per fratture multiple e trauma cerebrale.

Femminicidio a Catania, il colpevole è un 90enne.

Secondo quanto hanno appreso i carabinieri, la lite tra marito e moglie sarebbe scaturita per futili motivi. 

La donna lo avrebbe ripreso verbalmente per non avere potato gli alberi di limoni piantumati nell’area a verde che circonda la propria villetta.

L’uomo, dopo l’aggressione, è stato arrestato e condotto in carcere da militari dell’Arma per maltrattamenti e lesioni aggravate.

Poi, in considerazione dell’età, è stato portato in una struttura clinica riabilitativa. Al 90enne è adesso contestato l’omicidio volontario. 

Next Post

L’aglio è un alleato contro l’ipertensione

L’aglio, insieme alla cipolla, è alla base di quasi tutte le preparazioni, in primis quelle che prevedono come base un soffritto. Ma sapete che questo bulbo aromatico ha una molteplicità di proprietà benefiche ed in particolare è un toccasana contro l’ipertensione? Non è un caso, infatti, che già gli Egizi […]
aglio un alleato contro ipertensione